Search Results for: sostituzione cartucce

Stampanti Canon fax economiche

Canon_Pixma_MX455

Come anticipato nel precedente articolo, nei prossimi giorni ci concentreremo su quelli che sono i modelli di Stampanti Multifunzione canon con Fax, nel primo articolo abbiamo rilasciato quelli che attualmente sono i modelli di Stampanti canon Pixma della serie MX dotati anche di Fax, in questo nuovo aggiornamento invece suddividiamo questi modelli in 2 differenti categorie, nella prima inseriremo i modelli più economici e che utilizzano Cartucce con testina di stampa integrata, mentre nell’altra categoria andremo ad inserire dei modelli di fascia superiore prettamente fotografici e che utilizzano cartucce a colori separati con testina di stampa a parte.

Tra i modelli più economici abbiamo raggruppato quelli che attualmente sono a catalogo:

Canon Pixma MX395
Canon Pixma MX455
Canon Pixma MX525

Si parte da un prezzo base di circa 60 €uro per salire fino alle 100 €uro del modello MX525,
la particolarità che accomuna questi 3 modelli è il fatto che utilizzino entrambi Cartucce con Testina di stampa integrata, nello specifico i codici di Cartucce sono PG540 nero  e CL541 colore, e sono disponibili nella versione standard ed in quella ad alta capacità PG540XL e CL541XL.

Utilizzano quindi tecnologia di stampa differente rispetto a quella che è al tecnologia di stampa utilizzata sulle stampanti epson, questo vuol dire da una parte almeno per il nero costi di gestione e la possibilità di procedere all’eventuale Reset della cartuccia a colori senza necessariamente procedere alla sostituzione della stessa, ma allo stesso tempo una qualità di stampa inferiore rispetto a quella Epson.

Per quanto riguarda le schede tecniche dei differenti modelli, queste sono disponibili ai seguenti link:

http://www.stampantieplotter.com/produttori/canon/scheda-tecnica-relativa-alla-canon-pixma-mx395

http://www.stampantieplotter.com/produttori/canon/scheda-tecnica-della-canon-pixma-mx455

http://www.stampantieplotter.com/produttori/canon/scheda-tecnica-relativa-alla-canon-pixma-mx525

 

Procedura di Reset per Cartucce Canon PG540 – CL541

Multipack_Cartucce_Canon_PG540_CL541

Nel precedente articolo in cui abbiamo parlato della Stampanti Multifunzione con fax Canon Pixma economiche, e nello specifico di quei modelli che utilizzano Cartucce con testina di stampa integrata, abbiamo detto che per tutti questi modelli è possibile eventualmente ovviare alla sostituzione della Cartuccia a colori, mediante una semplice procedura di Reset.

Procedura che va effettuata direttamente sulla stampante e grazie alla quale si azzera definitivamente il livello di inchiostro di una determinata cartuccia, consentendo quindi di continuare a stampare, anche se la stampante segnala la cartuccia vuota, operazione che come abbiamo visto più volte risulta complicata o non è nemmeno effettuabile sulla stragrande maggioranza dei modelli di Stampanti Epson a colori separati.

La procedura in questo caso riguarda le Cartucce Canon della serie PG540  – CL541, ma in eraltà è valida per la stragrande maggioranza di quei modelli di Stampanti canon Pixma che utilizzano come detto solo 2 cartucce con testina integrata, una volta inserita nella propria stampante giunge un messaggio che può ssere immediato oppure  dopo alcune stampe che  indica la cartuccia esaurita  e  ne richiede la sostituzione,  nella stessa finestra di dialogo che ci compare in genere se leggiamo bene ci viene indicata la procedura per far ripartire la stampante nonostante per la stampante risulti scarica e da sostituire.

La Procedura è molto semplice, nella finestra che indica cartuccia esaurita, generalmente viene indicato anche di premere il tasto di Continua stampa per procedere ugualmente con la stampa,
il messaggio può variare, su alcuni modelli il tasto viene chiamato “Arresta Ripristina”, su altri “continua stampa”oppure “Riprendi Stampa”,
in tutti questi casi il tasto è sempre lo stesso

Tasto_Reset_Canon

bisognerà tenerlo premuto per alcuni secondi, circa 7, fino a quando non scompare la schermata di blocco iniziale, dopo di ciò nel giro di pochi secondi la stampante riprenderà nuovamente a stampare, continuando a segnalare le cartucce vuote, ma senza bloccarsi.

Per dubbi o perplessità non esitate a contattarci.

Incoming search terms:

Stampanti Multifunzione Canon e Brother con Fax Inkjet

Brother_MFCJ_430W

Nell’ultimo articolo del blog abbiamo segnalato la possibilità di acquistare una nuova Stampamte Epson Workforce a prezzi molto competitivi, si tratta della linea di modelli Workforce WF2500, che hanno dalla loro il vantaggio di essere dei modelli Multifunzione Inkjet 4 in 1 nella stragrande maggioranza dei casi anche wireless, con i prezzi più bassi del mercato.

Abbiamo però detto che i costi di gestione risultano essere più elevati rispetto ai costi di altri stampanti, su tutti ci riferiamo ai modelli Brother della serie MFCJ e nello specifico ai modelli MFCJ-430w ed MFCJ-470dw, in entrambi i casi troviamo tecnologia di stampa identica a quella Epson ma costi di gestione delle cartucce leggermente più competitivi, sia per quel che concerne le cartucce originali, che per le compatibili, anche se per queste ultime dobbiamo segnalare che con gli ultimi modelli prodotti Brother ha iniziato a commercializzare cartucce con microchip, che ha differenza delle precedente generazione di cartucce, hanno dei costi di produzione e quindi di venidta più alti anche per i produttori di cartucce compatibili.

Altri modelli di Stampanti che hanno costi di gestione leggermente più bassi sono le Canon Pixma MX395 – MX455 – MX525, anche in questo caso abbiamo costi delle stampanti abbastanza abbordabili, in media tutte al di sotto di €100,00, mentre per quanto riguarda le cartucce di stampa, troviamo tecnologia differente rispetto a quella Epson, su questi modelli di fascia più bassa Canon ha optato infatti per tecnologia termica con cartucce dotate di testina di stampa integrata e monoblocco, quindi 2 sole cartucce, una a colori ed una in BN.

Già di per sè utilizzando le Cartucce ad alta capacità canon PG540XL e CL541XL abbiamo un costo copia più basso rispetto ai costi della serie Epson numero 16, in più si ha la possiiblità di ovviare alla sostituzione della Cartuccia a colori, qualora questa risulti scarica, con una semplice procedura che andremo a conoscere nel prossimo aggiornamento.

Riepilogo dei nuovi modelli Epson Expression Home

Epson_XP_315

Una lunga lista di articoli è stata dedicata ai nuovi modelli Epson Expression Home, si tratta dei modelli
XP-212,
XP-215,
XP-312,
XP-315,
XP-412,
per ogni modello abbiamo cercato di creare una panoramica del prodotto, rilasciando anche quelle che sono le principali caratteristiche tecniche ed informando su quelli che sono attualmente i prezzi.

Terminiamo adesso l’argomento cercando di dare un giudizio finale su tutti e 5 modelli,
il giudizio è totalmente indipendente e per il momento si basa su quelle che a caldo sono le nostre impressioni.

Sicuramente Epson anche sui modelli di Stampanti Multifunzione Inkjet ha fatto dei passi in avanti,
basti pensare a come era la vecchia generazione di Stampanti Epson Stylus un esempio su tutti la serie DX per rendersi conto di come queste siano cambiate profondamente nel design e nella struttura portante delle stampanti,
più leggere, più compatte, più belle, più complete.

Ormai stampare anche da dispositivi mobile è diventata una necessità e quindi i produttori stanno producendo anche dal basso, cioè dai modelli più economici, stampanti in grado di stampare in wireless,
grazie ad una serie di Applicazioni create ad hoc proprio per questo.

Analizzando questi 5 nuovi modelli anche il modello più economico XP-212 stampa in wireless e da dispositivi mobile, quindi siamo davanti ad un prodotto abbastanza completo,
questo in parte giustifica il prezzo più elevato rispetto a prodotti concorrenti di pari livello,
vedi ad esempio alcuni modelli HP Deskjet oppure Canon Pixma.

Se però dobbiamo spingere verso un prodotto specifico allora la scelta ricade sui modelli XP-312 oppure XP-315,
meglio il secondo modello visto che in questa fascia di stampanti, trovarne una con colori chiari è diventata una rarità,
a parte il colore, il vantaggio principale risiede nella possibilità di poter gestire la stampante direttamente dal pannello di controllo LCD, un vantaggio non da poco,
soprattutto per coloro i quali non sono molto pratici nella corretta manutenzione delle testine di stampa oppure per la sostituzione delle Cartucce.

Questa rimane comunque la nostra prima impressione, sulla quale siamo pronti ad aprire un dialogo con coloro i quali a breve inizieranno a testare questi nuovi modelli Epson Expression Home.

 

Incoming search terms:

Stampanti Multifunzione A3 inkjet aggiornamento

Epson_WF_7515

Abbiamo promesso un breve aggiornamento riguardante i modelli di Stampanti Multifunzione Inkjet in grado di stampare anche nel formato A3,
in realtà tanto breve non sarà,
comunque prendiamo come campione i modelli Epson WF-7515 e WF-7525,
per quanto riguarda questi modelli specifico abbiamo visto che si tratta di stampanti che mediamente hanno un prezzo
di 270 euro per il modello WF-7515 e 400 circa per il modello WF-7525,
mentre per quanto riguarda i costi di gestione, tralasciando quello che è il prezzo delle cartucce standard e prendendo a campione esclusivamente il prezzo delle Cartucce alta capacità T1301XL series i prezzi variano tra poco meno di 30 euro per la cartuccia da 1000 copie a poco meno di 20 euro per le cartucce a colori da 800 pagine circa.

In questa speciale classifica che stiamo cercando un attimo di fare,
possiamo inserire il modello HP officejet 7500,

HP_Officejet_7500A_A3+
una Stampante Multifunzione All-in-one ormai storica di HP,
visto che la troviamo a catalogo da oltre 2 anni e sulla quale Hp ha puntato e continua a puntare moltissimo,
d’altronde perché non farlo visto che si tratta di un prodotto dalle ottime prestazioni,
con un prezzo non altissimo, considerando che in media siamo sui 270/280 euro per il prezzo della Stampante,
mentre per quanto riguarda le cartucce da utilizzare su questa stampante, sono rispettivamente le HP920XL,
anche in questo caso si tratta di cartucce a colori separati con durata media di circa 1200 pagine per il nero HP920XL che costa generalmente poco meno di 30 euro,
mentre i colori mediamente da 700 pagine costano 12/13 euro ciascuno,
in linea di massima siamo su un costo di gestione molto simile se non analogo,
la linea HP a nostro avviso si lascia però preferire per un motivo.

Il motivo per cui sotto certi aspetti ci sentiamo di consigliare il modello A3 Officejet 7500 al posto dei modelli Epson workforce A3 è il fatto che sui modelli Hp che utilizzano cartucce HP920XL

Cartucce_HP_920XL

se ad esempio termina un colore e vogliamo stampare solo in nero è possibile farlo,
semplicemente premendo su Ok oppure su continua a stampare alla varie finestre che di volta in volta ci compariranno a monitor oppure sul display della stampante,
il discorso invece cambia per i modelli Epson workforce,
per quel che ne sappiamo noi,
saremo eventualmente felici di essere smentiti!!

Una volta terminata una cartuccia, anche se non si tratta del colore nero,
la stampante si blocca è richiede la sostituzione delle cartuccia esaurita,
senza il quale non stamperà nemmeno il documento solo in bianco  e nero,
certamente se acquistiamo un stampante A3 a colori bene o male la stampa a colori ci viene necessaria,
ma è anche vero che spesso potrebbe essere urgente stampare un documento solo in bianco e nero e poterlo fare  su una stampante rispetto a non poterlo fare su un’altra stampante fa una bella differenza.

Detto questo,
andremo a concludere l’argomento con il prossimo articolo dedicato ad un’altra linea di Stampanti A3 inkjet antagoniste Epson,
si tratta delle Stampanti Brother all-in-one.

Rimani sintonizzato con noi!!!

Trucco per consumare completamente le Cartucce Epson

Reset_Chip_Cartucce_Epson

Più di un lettore del blog ci sta chiedendo informazioni circa la possibilità di trovare una soluzione al fatto che spesso e volentieri le cartucce utilizzate su Stampanti Epson inkjet non vengono sfruttate del tutto,
con la conseguenza che si è costretti a cambiarle nonostante al loro interno ci sia ancora una piccola quantità di inchiostro,
purtroppo però non sempre è possibile trovare delle soluzioni a questo problema.

Diversi mesi fa abbiamo già trattato l’argomento ed abbiamo spiegato che le stampanti epson a getto d’inchiostro nella stragrande maggioranza dei casi vengono programmate in maniera tale che una volta installata una cartuccia è raggiunto un determinato numero di passaggi in un dato punto della stampante,
il contatore della stampante rileva che la cartuccia è esaurita e che quindi bisogna procedere con la sostituzione della stessa,
fin qui non ci sarebbe nulla di male se non altro che una volta estratta la cartuccia ci si rende conto che quasi sempre un po’ d’inchiostro all’interno delle cartucce è presente,
in alcuni casi addirittura se il chip della cartuccia è difettosa,
in questo caso parliamo di cartucce compatibili,
la cartuccia può risultare vuota dopo poche stampe ma in realtà non lo è quindi si rischia di tirar fuori la cartuccia dalla stampante e rendersi conto che questa è ancora piena e tra l’altro perde pure inchiostro.

Il problema ad oggi sorge sulla nuova generazione di cartucce epson,
nello specifico su tutti parliamo dei codici Epson 18 cartucce utilizzate sui modelli più economici Epson Expression Home,
Epson 16 cartucce utilizzate su alcuni modelli worforce,
Epson 24 Cartucce fotografiche per Epson Expression Photo ed Epson 26 Cartucce utilizzate su Stampanti Epson Expression Premium,
in tutti questi casi ad oggi non siamo a conoscenza di possibili reset da effettuare su tali cartucce ne tanto meno dovrebbero esserci presenti dei Chip resetter per queste Cartucce,
qualora dovessero uscire dei Resettatori allora l’unica possibilità potrebbe essere quella di procedere con il reset del chip delle cartucce che risultano scariche.

La procedura di Reset con il Resettatore è una procedura che noi abbiamo spiegato più volte ed è proprio il trucco che noi abbiamo più volte segnalato come possibile alternativa alla sostituzione delle cartucce scariche,
primo per poter sfruttare fino in fondo l’inchiostro presente nelle cartucce stesse,
secondariamente perché se proprio si vuole evitare la sostituzione delle cartucce su stampanti di vecchia generazione epson,
il trucco più semplice da attuare è proprio quello di azzerare il chip delle cartucce e procedere con la stampa solo in bianco e nero senza necessariamente sostituire i colori terminati.

Questa è ad oggi la situazione riguardante le cartucce inkjet epson,
rimane comunque un dibattito aperto anche e soprattutto a coloro i quali vorranno segnalarci alternative oppure eventuali scoperte a ciò che ora abbiamo segnalato.

Incoming search terms:

Stampante Epson Errore E-01

Errore_Cartucce_Epson

Uno dei compiti principali di questo blog è quello di cercare di dare una mano a quella parte di utenza che spesso si trova con la propria stampante in “panne” magari bloccata da una determinato problema a volte segnalato da un determinato codice di errore e che non sa cosa fare per poter riprendere a stampare,
non abbiamo certo la presunzione di dire che aiuteremo tutti e per tutti ci sarà una soluzione al loro problema, ma certamente cercheremo di dare una mano segnalando perlomeno quelle che sono le casistiche più comuni per le quali a volte ci si può trovare con la stampante bloccata.

Nei primi mesi dalla nascita del blog abbiamo più volte preso di mira uno dei problemi più comuni relativi alle stampanti inkjet Epson,
e cioè il problema relativo alla manutenzione delle testine di stampa ed alla possibilità di intervenire proprio sugli ugelli che le compongono per tentare perlomeno di rimettere in sesto la stampante,
sono tanti gli articoli in cui abbiamo trattato questo argomento,
e sono a disposizione di tutta la comunità che di tanto in tanto ci viene a fare visita.

In questo caso però andiamo a prendere in considerazione una casistica differente rispetto alla manutenzione delle testine di stampa,
e cioè andremo a conoscere alcuni dei codici di errore riportati sulle più comuni stampanti inkjet epson ed eventualmente come intervenire per risolvere il problema.

Nella stragrande maggioranza dei casi, soprattutto per le stampanti inkjet consumer i codici di errore sono abbastanza simili e per questo cercheremo di conoscere meglio almeno quelli più comuni,
visto che sono quelli che potrebbero manifestarsi da un momento all’altro sebbene in molti casi si può trattare di un errore meno grave di quanto si possa credere ma che può bloccare l’utente meno esperto.

Un caso che ci è capitato qualche settimana fa è relativo ad un messaggio di errore su una Epson XP-202 uno dei nuovi modelli
Epson Expression Home,
l’utente era rimasto bloccato perché sul display della stampante leggeva un messaggio di errore E-01 e non riusciva a capire di che tipologia di problema si trattasse,
un errore che poi in realtà è di una banalità unica in quanto dipende dal fatto che una o più cartucce risultano  terminate e quindi la stampante si blocca segnalando su quei modelli dotati di pannello di controllo LCD oppure di Touch screen questo codice di errore E-01 che sta ad indicare con una X rossa la cartuccia o le cartucce che vanno sostituite e l’eventuale tasto da premere per avviare la procedura stessa di sostituzione cartucce.

Un errore che fino ad oggi poteva bloccare l’utente inesperto ma che ad oggi non sarà più un problema visto che abbiamo scoperto una volta  e per tutte a cosa si riferisce e cosa bisogna fare per riprendere con la stampa.

Incoming search terms:

Catalogo Stampanti ad Aghi Oki 24 Aghi

Oki_ML_395

Dopo aver dedicato una brevissima panoramica a quelli che sono i modelli di Stampanti a 9 aghi Oki ci concentriamo invece sui modelli a 24 aghi prodotti dalla casa nipponica,
nel precedente articolo abbiamo già chiarito velocemente quelle che sono le principali differenze tra una stampante a 9 aghi ed una a 24 aghi;
differenze tra ricercare sostanzialmente nella velocità di stampa e nella qualità di stampa,
detto questo andiamo a vedere quelli che sono i modelli Oki a 24 aghi.

Si tratta di modelli di stampanti che forse sono più conosciuti da quella nicchia di utenti che utilizzano stampanti ad aghi,
si parte dalla serie ML1190 eco per poi salire ai modelli ML3390/ml3391 eco stampanti in grado di stampanti su moduli personalizzati,
fino ad arrivare a modelli dalle prestazioni ben più elevati e performanti:
ML5590/5591 eco ed ML5790/5791 eco tutti modelli di stampanti ideali per le attività di front desk e quindi da utilizzare nei negozi ed in reparti di assistenza.

Tra i modelli di stampanti ad  24 aghi troviamo anche l’ML395 una stampante dai bassi costi di gestione e dalle elevate prestazioni che è ad oggi il modello di punta tra questa specifica categoria di stampanti Oki,
probabilmente uno dei modelli a 24 aghi maggiormente riusciti negli anni,
per quanto riguarda questa serie di stampanti sono disponibili sia nella versione monocromatica ML395N che in quella a colori ML395C,
entrambi  offrono grandi risultati in termini di volumi di stampa e alta qualità dei risultati,
grazie a una grande flessibilità nella gestione della carta che rende queste macchine  perfette anche per gli ambienti con elevati carichi di lavoro e con applicazioni complesse.

Per quanto riguarda i prezzi medi relativi ai modelli ML395 ci attestiamo su una media di 1300 euro
mentre per quanto riguarda gli altri modelli Oki a 24 aghi il prezzo è abbastanza variabile;
passiamo da 250 €uro per il modello ML1190 fino ad arrivare a 500 €. circa per i modello OKI ML3390 e a 600 €. per la serie ML5790.

Nei prossimi articoli cercheremo di dedicare uno spazio maggiore perlomeno a quelli che sono i modelli che possono riscuotere maggiore interesse e magari essere presi in considerazione come possibile acquisto, cercando anche di capire quelli che sono i costi di gestione di queste stampanti,
anticipando che si tratta quasi sempre di stampanti con costi di gestione molto economici e quindi da tenere seriamente in considerazione se si è stufi di dover spendere tanti soldi per la sostituzione di cartucce o toner.

Terminiamo quindi il terzo articolo dedicato alla serie Stampanti ad aghi Oki con la promessa di continuare a trattare l’argomento con articolo mirati a quelle che sono le migliori stampanti ad aghi presenti nel catalogo Oki,
uno dei pochi produttori al mondo in grado di produrre e commercializzare stampanti ad aghi di altissima qualità.

Come configurare il fax di una Epson WF 2510

Dopo aver visto la procedura di sostituzione delle Cartucce sulla nuova serie di Stampanti Epson Workforce,
ci dedichiamo ad una delle funzioni presenti su una parte dei questi nuovi modelli,cioè la funzione di Fax,
cerchiamo quindi di vedere questa facile funzione per la quale in alcuni casi per coloro i quali non sono molto pratici può provocare qualche intoppo.

Per prima cosa bisogna inserire per bene i cavi di collegamento,
per poter funzionare come Fax è necessario che la stampante venga collegata anche sulla rete telefonica,
sul retro della stampante quindi troviamo un’uscita denominata Linea nella quale possiamo inserire un cavo che in questo caso chiamiamo “doppino” che andremo a collegare sulla borchietta della presa telefonica a muro,

Installazione_Fax_Epson
visto che queste Stampanti Multifunzione non hanno poi il telefono integrato è possibile condividervi un telefono esterno, magari un cordless che andremo a collegare sempre sul retro della stampante su un’altra entrata che in questo caso viene chiamata Exit,
una volta collegati i cavi siamo pronti per poter utilizzare il nostro fax.

La procedura di invio fax è abbastanza semplice:
se si tratta di una singola pagina possiamo posizionarla direttamente sul ripiano Scanner della Stampante,
se invece abbiamo più di un foglio possiamo caricare direttamente i documenti dall’alimentatore automatico dei fogli ADF,
premiamo il tasto sul quale è presente l’icona raffigurante il telefono in maniera tale da poter entrare nella modalità fax e digitiamo il numero del destinatario al quale poter inviare il nostro Fax,
una volta inserito il numero di fax premiamo il tasto Ok,
a questo punto ci uscirà un piccolo riquadro nel quale possiamo premere su Aggiungi numero in maniera tale poter inviare lo stesso Fax a più di un Destinatario oppure ignorare questa opzione e procedere con l’invio verso un unico destinatario del fax premendo il tasto invio nero o colore.

Generalmente se il destinatario è occupato il Fax è programmato per ripetere in automatico il fax dopo 1 minuto e poi di seguito dopo 5 minuti,
se in entrambi i casi l’utente è ancora occupato, sarà necessario comporre nuovamente il numero,
se il numero è libero ed il Fax viene inviato allora non ci resta altro che attendere la conferma di invio del fax appena effettuato con la stampa del rapporto,
sempre a patto che questo sia stato impostato, altrimenti dovrebbe comparire sul display della stampante rapidamente la dicitura
Fax Inviato, nel caso in cui ci necessiti la conferma scritta, possiamo in questo caso entrare nel menu – impostazioni fax – stampa rapporto – ultima trasmissione effettuata.

 

Incoming search terms:

Come sostituire le Cartucce su una Epson Workforce 2510

Qualche giorno fa un lettore del blog ci ha contattato chiedendoci una aiuto in quanto non riusciva a sostituire le Cartucce sulla sua nuova stampante Epson Work force Wf-2510,
e purtroppo non sapeva come andare avanti visto che la stampante non funzionava più visto che c’era proprio una cartuccia esaurita,
questo articolo serve proprio per spiegare in maniera semplice questa procedura.

La procedura è valida per tutti i nuovi modelli Epson Workforce della serie WF da poco inserita nel catalogo Epson,
nello specifico si tratta dei modelli WF-2510, WF-2520;WF-2530, WF-2540,series,
generalmente per tutti questi modelli nel momento in cui termina una cartuccia d’inchiostro si accende la spia rossa che indica proprio che c’è una cartuccia esaurita,
per procedere alla sostituzione della cartuccia,

bisogna sollevare il coperchio dello Scanner  e premere il tasto OK,
a questo punto automaticamente il carrello che porta le cartucce si posizionerà automaticamente nella posizione di sostituzione cartucce,
a questo punto possiamo estrarre la Cartuccia esaurita oppure le cartucce esaurite nel caso in cui ce ne sia più di una terminata e allo stesso modo inserirne una nuova,


una volta effettuata la procedura, basterà chiudere il coperchio dello scanner e premere nuovamente il tasto Ok,
a questo punto partirà il processo di caricamento delle cartucce, è un processo che dura qualche secondo e che ha 2 funzioni specifiche:
controllare che la cartuccia sostituita sia quella giusta, ed effettuare un piccolo ciclo di pulizia degli ugelli,
terminato il caricamento se si spengono le spie vuol dire che è tutto Ok ed è possibile riprendere la stampa.

Per quanto riguarda la procedura di sostituzione cartucce, ne esiste anche una opzionale, che possiamo effettuare prima che effettivamente una cartuccia sia esaurita,
ad esempio se una cartuccia non stampa bene, possiamo decidere di sostituirla preventivamente, in questo caso la procedura è questa:
premere il tasto Menù e poi andare su Manutenzione – Cambia Cartuccia – OK,
anche in questo caso si avvierà la procedura di sostituzione cartuccia sopra descritta, permettendo in questo caso di sostituire la cartuccia in maniera anticipata rispetto a quanto richiesto dal software della stampante.

 

Incoming search terms:

Copyright © All Rights Reserved · Green Hope Theme by Sivan & schiy · Proudly powered by WordPress