Come sostituire le Cartucce Epson SX130

A seguire, la procedura di sostituzione delle Cartucce per la Stampante Multifunzione Epson SX130. Prodotto ormai datato, ma ancora in uso e per il quale abbiamo riscontrato qualche difficoltà per quella che è la procedura di sostituzione delle stesse, soprattutto nell’utenza che utilizza la stampante raramente.
In questo caso viene mostrata la procedura di sostituzione con l’ausilio diretto dei tasti della stampante.

Le figure fanno riferimento alla sostituzione della cartuccia di inchiostro color ciano ma le istruzioni rimangono valide per tutte le cartucce.
Assicurarsi che la spia di alimentazione sia accesa ma non lampeggiante.
Aprire il coperchio documenti e quindi il coperchio delle cartucce.
Premere il tasto di arresto/manutenzione . La testina di stampa si sposta in posizione di sostituzione della cartuccia di inchiostro e la spia di alimentazione inizia a lampeggiare. La cartuccia esaurita viene collocata posizione di sostituzione. Se due o più cartucce sono esaurite, la cartuccia più a sinistra passa nella posizione di sostituzione.
Attenzione:
Per evitare di danneggiare la stampante, non spostare mai manualmente la testina di stampa. Per spostarla premere sempre il tasto di arresto/manutenzione .
Nota:
Non tenere premuto il tasto di arresto/manutenzione per più di tre secondi, altrimenti la stampante potrebbe avviare la pulizia della testina di stampa.
Per risultati ottimali, agitare la nuova cartuccia di inchiostro quattro o cinque volte prima di aprire la confezione.
Rimuovere la nuova cartuccia di inchiostro dalla confezione.
Attenzione:
Fare attenzione a non rompere i gancetti situati sul lato della cartuccia di inchiostro quando la si rimuove dalla confezione.
Non toccare il chip IC verde sul lato della cartuccia. Ciò può causare danni alla cartuccia di inchiostro.
Rimuovere il nastro giallo dalla parte inferiore della cartuccia d’inchiostro.
Attenzione:
È necessario rimuovere il nastro giallo dalla cartuccia prima di installarla; in caso contrario, la qualità di stampa potrebbe diminuire o potrebbe risultare impossibile effettuare la stampa.
Se è stata installata una cartuccia d’inchiostro senza rimuovere il nastro giallo, estrarre la cartuccia dalla stampante, rimuovere il nastro giallo e quindi reinstallarla.
Non rimuovere il sigillo trasparente dalla parte inferiore della cartuccia; in caso contrario, l’inchiostro sarà inutilizzabile.
Non rimuovere o strappare l’etichetta sulla cartuccia, in quanto possono verificarsi fuoriuscite di inchiostro.
Premere l’aletta sul retro della cartuccia di inchiostro che si desidera sostituire. Sollevare la cartuccia in direzione verticale estraendola dalla stampante. Smaltirla in modo appropriato.
Nota:
Se risulta difficile rimuovere la cartuccia, sollevarla con maggiore forza fino a rimuoverla.
Posizionare la cartuccia d’inchiostro nell’apposito supporto con la parte inferiore rivolta verso il basso. Quindi, spingere verso il basso la cartuccia fino a farla scattare in posizione.
Premere il tasto di arresto/manutenzione . Se due o più cartucce sono esaurite, la cartuccia esaurita successiva passa nella posizione di sostituzione dopo aver premuto il tasto di arresto/manutenzione . Ripetere per sostituire altre cartucce di inchiostro secondo necessità. Dopo aver sostituito tutte le cartucce esaurite e premuto il tasto di arresto/manutenzione , la stampante sposta la testina di stampa e inizia a caricare il sistema di distribuzione dell’inchiostro. Questo processo richiede circa un minuto e mezzo per essere completato. La spia di alimentazione smette di lampeggiare e rimane accesa, mentre la spia dell’inchiostro si spegne.
Chiudere il coperchio delle cartucce e quindi il coperchio documenti.
Attenzione:
La spia di alimentazione continua a lampeggiare durante il caricamento dell’inchiostro. Non spegnere mai la stampante mentre questa spia sta lampeggiando. Ciò potrebbe causare il mancato completamento del caricamento dell’inchiostro.
Nota:
Se la spia dell’inchiostro lampeggia o è accesa dopo lo spostamento della testina di stampa in pozione di riposo, la cartuccia di inchiostro potrebbe non essere installata in modo corretto. Premere nuovamente il tasto di arresto/manutenzione , premere la cartuccia fino allo scatto in posizione e quindi chiudere il coperchio delle cartucce in modo saldo.

Incoming search terms:

Come cambiare le cartucce di una Epson SX125

A seguire, la procedura di sostituzione delle Cartucce per la Stampante Multifunzione Epson SX125. Prodotto ormai un po’ datato, ma ancora in uso e per il quale abbiamo riscontrato qualche difficoltà per quella che è la procedura di sostituzione delle stesse.
In questo caso viene mostrata la procedura di sostituzione con l’ausilio diretto dei tasti della stampante.

Le figure fanno riferimento alla sostituzione della cartuccia di inchiostro color ciano ma le istruzioni rimangono valide per tutte le cartucce.
Assicurarsi che la spia di alimentazione sia accesa ma non lampeggiante.
Aprire il coperchio documenti e quindi il coperchio delle cartucce.
Premere il tasto di arresto/manutenzione . La testina di stampa si sposta in posizione di sostituzione della cartuccia di inchiostro e la spia di alimentazione inizia a lampeggiare. La cartuccia esaurita viene collocata posizione di sostituzione. Se due o più cartucce sono esaurite, la cartuccia più a sinistra passa nella posizione di sostituzione.
Attenzione:
Per evitare di danneggiare la stampante, non spostare mai manualmente la testina di stampa. Per spostarla premere sempre il tasto di arresto/manutenzione .
Nota:
Non tenere premuto il tasto di arresto/manutenzione per più di tre secondi, altrimenti la stampante potrebbe avviare la pulizia della testina di stampa.
Per risultati ottimali, agitare la nuova cartuccia di inchiostro quattro o cinque volte prima di aprire la confezione.
Rimuovere la nuova cartuccia di inchiostro dalla confezione.
Attenzione:
Fare attenzione a non rompere i gancetti situati sul lato della cartuccia di inchiostro quando la si rimuove dalla confezione.
Non toccare il chip IC verde sul lato della cartuccia. Ciò può causare danni alla cartuccia di inchiostro.
Rimuovere il nastro giallo dalla parte inferiore della cartuccia d’inchiostro.
Attenzione:
È necessario rimuovere il nastro giallo dalla cartuccia prima di installarla; in caso contrario, la qualità di stampa potrebbe diminuire o potrebbe risultare impossibile effettuare la stampa.
Se è stata installata una cartuccia d’inchiostro senza rimuovere il nastro giallo, estrarre la cartuccia dalla stampante, rimuovere il nastro giallo e quindi reinstallarla.
Non rimuovere il sigillo trasparente dalla parte inferiore della cartuccia; in caso contrario, l’inchiostro sarà inutilizzabile.
Non rimuovere o strappare l’etichetta sulla cartuccia, in quanto possono verificarsi fuoriuscite di inchiostro.
Premere l’aletta sul retro della cartuccia di inchiostro che si desidera sostituire. Sollevare la cartuccia in direzione verticale estraendola dalla stampante. Smaltirla in modo appropriato.
Nota:
Se risulta difficile rimuovere la cartuccia, sollevarla con maggiore forza fino a rimuoverla.
Posizionare la cartuccia d’inchiostro nell’apposito supporto con la parte inferiore rivolta verso il basso. Quindi, spingere verso il basso la cartuccia fino a farla scattare in posizione.
Premere il tasto di arresto/manutenzione . Se due o più cartucce sono esaurite, la cartuccia esaurita successiva passa nella posizione di sostituzione dopo aver premuto il tasto di arresto/manutenzione . Ripetere per sostituire altre cartucce di inchiostro secondo necessità. Dopo aver sostituito tutte le cartucce esaurite e premuto il tasto di arresto/manutenzione , la stampante sposta la testina di stampa e inizia a caricare il sistema di distribuzione dell’inchiostro. Questo processo richiede circa un minuto e mezzo per essere completato. La spia di alimentazione smette di lampeggiare e rimane accesa, mentre la spia dell’inchiostro si spegne.
Chiudere il coperchio delle cartucce e quindi il coperchio documenti.
Attenzione:
La spia di alimentazione continua a lampeggiare durante il caricamento dell’inchiostro. Non spegnere mai la stampante mentre questa spia sta lampeggiando. Ciò potrebbe causare il mancato completamento del caricamento dell’inchiostro.
Nota:
Se la spia dell’inchiostro lampeggia o è accesa dopo lo spostamento della testina di stampa in pozione di riposo, la cartuccia di inchiostro potrebbe non essere installata in modo corretto. Premere nuovamente il tasto di arresto/manutenzione , premere la cartuccia fino allo scatto in posizione e quindi chiudere il coperchio delle cartucce in modo saldo.

Incoming search terms:

La serie Epson Stylus SX440W è fuori produzione?

Epson_Stylus_SX_440W

La richiesta che ci è stata fatta qualche giorno fa da un nostro lettore, che riguardava un modello di Stampante Epson Stylus SX, nello specifico il modello SX440w ci ha dato lo spunto per fare una breve panoramica sulla situazione attuale delle Stampanti Epson inkjet presenti a catalogo.

Il nostro amico ci chiedeva se era ancora presente a catalogo il modello SX440,
in realtà senza specificare il perché di questa domanda,
comunque cerchiamo di rispondere con un articolo specifico per chiarire quella che è ad oggi la situazione Epson Stampanti inkjet.

Pochi mesi fa, negli articoli dedicati ai nuovi modelli Epson Expression Home, Premium e Photo ed alla nuova gamma di
Epson WorkForce avevamo iniziato ad anticipare come il catalogo Epson avrebbe avuto un vero e proprio stravolgimento con tutta la vecchia generazione di Stampanti che per anni è stata protagonista tra i modelli Epson e cioè la serie Epson Stylus che a poco a poco veniva estromessa dal catalogo,
e così e stato,
a parte pochissimi modelli che ancora tengono duro e riescono per il modello a rimanere a galla,
tutti gli altri modelli Epson Stylus SX e BX ed Epson Stylus Photo PX sono stati sostituiti prevalentemente dalla serie Epson Expression che a sua volta si suddivide nei modelli Expression Home che sono in assoluto i modelli più economici,
Expression Premium ed Expression Photo che sono le Stampanti multifunzione Fotografiche wireless di nuova generazione Epson.

Non entriamo in questo caso nel merito di quali sono questi modelli e di quali sono le caratteristiche di questi prodotti visto che ne abbiamo parlato fino alla nausea nei precedenti articoli e quindi invitiamo qualora ci sia la necessità di approfondirne il discorso a dare uno sguardo nelle apposite categorie relative proprio ai modelli Epson Expression Home – Premium  – Photo.

Altra novità presente nel catalogo Epson sono le Stampanti Workforce,
una serie di stampanti nate prevalentemente per l’ambiente business ma che poi a poco a poco ha allrgato il proprio bacino di utenza,
si passa infatti dai veri e propri colossi Epson Workforce pro,
per scendere poi alle Stampanti Epson Workforce A3, fino ad arrivare alla nuovissima linea Epson Workforce più commerciale,
anche in questo caso abbiamo ampiamente parlato di questi modelli per i quali invito ad approfondirne eventualmente il discorso da qui:
Epson Workforce Pro – Workforce A3 – Worforce.

Per quel che riguarda il catalogo completo Epson inkjet la pagina ufficiale è qui,
mentre per il resto ribadiamo ancora una volta il concetto e cioè che i modelli Epson Stylus SX – BX – PX sono ormai fuori dal catalogo Epson inkjet.

 

Incoming search terms:

Manuali e Guide relative alle Stampanti Epson

Manuale_Epson_Stylus_SX415

Sempre più spesso ci giungono delle richieste oppure ci rendiamo conto che alcuni utenti fanno delle ricerche all’interno del sito o vengono catapultati sulle pagine del blog perché sono alla ricerca del manuale della propria Stampante.

A dire il vero un po’ di tempo fa avevamo deciso di creare una piccola area libera a coloro i quali volevano effettuarne la registrazione del tutto gratuita all’interno della quale procedere con il download dei manuali delle proprie stampanti,
in realtà poi abbiamo messo da parte il progetto,
lo abbiamo fatto soprattutto perché ad oggi i manuali formati pdf delle stampanti epson in circolazione sono veramente pochissimi,
si contano sulle dita di una mano e per recuperarli bisogna entrare nell’area support del sito epson.com,
ma nella maggior parte dei casi si tratta di alcune guide in inglese, quindi non alla portata dell’utente medio.

In realtà le guide d’uso e d’installazione delle stampanti epson non sono un tabù e non vengono nascoste,
sono disponibili naturalmente anche sul sito Epson italia,
ma sono differenti rispetto ai manuali classici che troviamo ad esempio per le Stampanti Hp oppure Samsung,
in questi casi nell’area di download riusciamo facilmente ad accedere al manuale d’uso della nostra stampante ed a scaricarlo,
per quanto riguarda invece le stampanti epson il discorso è differente.

E’ differente in quanto non troviamo un manuale pdf da scaricare, tranne rari casi e per gli ultimi modelli,
bensì delle guide d’uso a dire il vero sezionate bene che ci permettono di accedere a quelle che sono le funzioni principali della stampante, che nel caso dei modelli Multifunzione oltre ad avere la funzione di stampa hanno anche quella di copia, scansione e fax,
qui abbiamo quindi la possibilità di consultare quelle che sono le funzioni della nostra stampante,
quali sono le impostazioni classiche e come fare per modificarne alcune impostazioni.

Se ad esempio non sappiamo come fare per scannerizzare un documento oppure per fotocopiarlo o addirittura per inviarlo tramite fax,
possiamo dare uno sguardo nella guida d’uso della stampante,
nell’area riguardante la funzione scelta troviamo ciò che ci interessa,
una delle pecche però è quella relativa al supporto per eventuali messaggi o codici di errore,
dobbiamo essere sinceri a volte potremmo trovarci davanti a determinati codice di errore per un prodotto e perdere svariati minuti alla ricerca dell’errore online all’interno del sito epson italia ma senza riuscirlo a trovare,
per questo a nostro avviso le guide con i Manuali HP, Samsung e ad esempio anche Brother risultano più completi rispetto alle guide online predisposte da Epson.

Faremo comunque una simulazione a breve, per quel che riguarda la consultazione della guida d’uso di alcune stampanti epson di largo consumo.

Ti consiglio di non mancare.

Incoming search terms:

Procedura per stampare su Carta Fotografica Epson

Modifica_Impostazioni_Epson_Stylus

Ci giungono spesso richieste da parte di lettori del blog in merito alla procedura per stampare una Foto con la loro stampante epson,
d’altronde chi compra una Stampante Epson sa che una delle principali caratteristiche di queste stampanti è proprio la possibilità di poter stampare delle Foto con qualità di stampa eccellenti,
a patto però che si utilizzino inchiostri di altissima qualità,
e gli inchiostri Epson da questo punto di vista sono di altissima qualità.

Cerchiamo quindi di scoprire come stampare una Foto con una Stampante Epson,
fermo restando che a volte la procedura può essere leggermente differente visto che da modello a modelli potrebbero cambiare le proprietà delle stampante,
in più a volte il processo può variare anche in base al sistema operativo da noi utilizzato,
comunque sia gli step da seguire sono sempre abbastanza simili.

Ipotizziamo che stiamo utilizzando una stampante epson classica,
magari una epson stylus sx 230,

Epson_SX_230
prendiamo una stampante più commerciale dando per sottinteso che chi ad esempio compri una stampante inkjet di fascia più alta come ad esempio una Epson Expression Photo oppure una Epson Expression premium non necessiti certo della nostra spiegazione per poter stampare una foto.

Se stiamo utilizzando quindi una stampante di fascia più bassa, come una Stylus SX230,
la procedura rimane pur sempre semplice,
per prima cosa dobbiamo munirci di una Carta Fotografica;
e nel momento in cui procediamo all’acquisto dobbiamo avere già ben chiaro in mente che genere di foto vogliamo stampare,
una Foto classica formato Cartolina?
Allora dobbiamo scegliere il formato carta 10x15cm,

Formato_Carta_10x15
se invece lo reputiamo un po’ troppo piccolo e vogliamo dare maggior risalto alle nostre foto da stampare allora l’ideale è il formato 13×18,
altro formato carta foto molto commerciale, altrimenti nella maggior parte dei casi il passo successivo è il formato A4 cioè il formato classico della carta.

Una volta scelto il formato carta possiamo inserirla nel cassetto della carta,
non ci resta che selezionare l’immagine da stampare ed iniziare la stampa guidata della foto,

Stampa_Guidata_Foto
un procedimento che si avvia in automatico se la foto da stampare e nel formato jpg.
in questi casi cliccando sull’immagine si avvia il processo guidato nel quale abbiamo la possibilità di scegliere la stampante sulla quale stampare che in questo caso sarà la nostra epson stylus,
il formato della carta, sceglieremo quindi tra i vari formati 10×15, 13×18, A4……
la tipologia della carta, questo è un altro passaggio molto importante visto che la stampante è programmata in anticipo in base alla carta che scegliamo per la stampa,
dovremmo quindi optare nelle impostazioni per Carta Fotografica alta qualità oppure su altre carte fotografiche ottimizzate per Epson.

A questo punto se abbiamo seguito questi semplici step, siamo in grado di stampare la nostra tanto sospirata prima Foto,
non ci resta che cliccare su Stampa!!

Incoming search terms:

Cartucce Epson T0891 durate pochissimo?

Cartuccia_Epson_T0891

Più di un lettore del blog nel corso di questi mesi ci ha contattato chiedendoci come mai le Cartucce serie T0891 durano poco, e se era possibile che nonostante la stampante avesse stampato prevalentemente in bianco e nero alla fine erano terminati anche i colori,
nella maggior parte dei casi alla fine il nostro interlocutore ci ha chiesto se a nostro avviso c’era un guasto sulla stampante?

A dire il vero non possiamo affermare con assoluta certezza che non ci siano dei guasti sulla stampante, a meno che non verifichiamo con dei test eventuali anomalie nella periferica,
tralasciando però questa casistica abbastanza rara soprattutto se utilizziamo consumabili originali Epson, allora la risposta da dare ai nostri lettori è abbastanza semplice,
e cioè che le Cartucce serie T0891 per intenderci la serie di Cartucce Epson con lo scimpanzè dura poco perché nelle cartucce è presente poco inchiostro,
fortunatamente per la cartuccia del nero qualcosina in più la troviamo,
la Cartuccia T0891 ha quasi 6ml di inchiostro,
mentre per quanto riguarda le cartucce a colori, quindi le Cartucce T0892/893 ed 894 la quantità d’inchiostro al proprio interno è veramente irrisoria,
stiamo parlando di poco più di 3ml d’inchiostro che a conti fatti considerando i cicli di pulizia che la stampante compie nel momento in cui la riaccendiamo oppure nel momento in cui sostituiamo una cartuccia che potrebbe essere ad esempio il nero, vuol dire praticamente che è come se nelle cartucce ad inchiostro non ci sia per niente inchiostro.

Mi rendo conto che questa può sembrare una esagerazione ma è così,
in parte forse lo è ma dalla nostra esperienza e soprattutto dai feed-back che ci giungono dagli utenti la realtà dice che la serie di
cartucce Epson T0891/895 è una delle serie di Cartucce che più in assoluto ha posto il problema della durata,
veramente troppo esigua.

Se ci chiedete possibili soluzioni, senza andare troppo lontani il nostro consiglio è quello di utilizzare  la serie di Cartucce T0711 visto che comunque tutte le stampanti Epson che utilizzano le Cartucce serie Scimpanzè possono utilizzare anche le Cartucce serie Ghepardo e questo perlomeno garantisce una durata delle cartucce superiore sebbene il costo copia poi alla fine si equivalente.

Naturalmente le soluzioni migliori per risparmiare sono quelle relative all’utilizzo di Cartucce Compatibili oppure ricaricabili,
l’offerta naturalmente non manca,
è possibile spaziare da cartucce standard a cartucce ad alta capacità,
oppure per coloro i  quali stampano molto è anche possibile optare per l’acquisto di Cartucce vuote ricaricabili no sponge o addirittura per sistemi di ricarica continua denominati Ciss.

Insomma le soluzioni ci sono,
e se il problema è la durata troppo esigua di queste cartucce allora nell’immediato la soluzione è quella di optare per sistemi alternativi tra i quali sopra descritti,
a patto che realmente i consumi siano abbastanza elevati,

altrimenti se i consumi sono bassi la soluzione ideale rimane sempre quella di utilizzare Cartucce originali.

Incoming search terms:

Cartucce Epson durano poco?

 

Se sei passato da una vecchia serie di Stampanti Epson ad una nuova,
magari ad una Epson Stylus serie Sx di quelle commerciali allora probabilmente sei stupito di quanto durino poco le Cartucce su questa nuova serie di Stampanti,
il problema purtroppo è abbastanza comune per tutta la nuova gamma di Stampanti Epson inkjet,
perlomeno per quella gamma di stampanti di fascia economica.

Sebbene con l’avvento delle Cartucce a colori separati la stragrande maggioranza dei produttori hanno garantito minori sprechi di inchiostro visto che si abbandonava definitivamente la sostituzione di una cartuccia a colori anche se questa era mezza piena,
sostituendola con la nuova generazione di cartucce a colori separati con consumo di inchiostro più intelligente,
i produttori stessi non hanno però detto che all’interno di queste cartucce le quantità di inchiostro sono diminuite specialmente per quanto riguarda le Cartucce standard,
alcuni esempi su tutti sono le Cartucce Epson serie T1281 la serie delle Cartucce Epson con la Volpe oppure la serie delle Cartucce Epson con la scimmia serie T0891,


in queste cartucce troviamo quantità di inchiostro veramente scarse,
parliamo di poco più di 5 ml di inchiostro per quanto riguarda il nero,
e poco più di 3 ml di inchiostro per le altre cartucce a colori.

Se alla scarsa quantità di inchiostro andiamo ad aggiungere anche il fatto che  tutte le stampanti epson inkjet sono programmate in maniera tale che  ad ogni riaccensione  parte in automatico un ciclo di pulizia delle testine,
che da una parte ha il compito di sbloccare eventuali intasamenti degli ugelli e quindi di rimettere la stampante nelle migliori condizioni ma dall’altro ha un difetto abbastanza evidente,
cioè un consumo enorme di inchiostro che porta praticamente le Cartucce a svuotarsi con pochi cicli di pulizia.

In pratica se partiamo dal presupposto che le nuove Cartucce Epson specialmente quelle standard e tra queste includerei anche le nuove
Epson numero 18 serie Margherita

oltre a quelle sopra citate hanno al loro interno veramente poco inchiostro ed in più a questo dobbiamo aggiungere anche il consumo dovuto ai cicli ripetuti di pulizia degli ugelli che si ripetono ad ogni cambio cartucce e soprattutto ad ogni riaccensione della stampante ecco che  viene spiegato l’arcano mistero del perché le cartucce della tua stampante epson durano così poco.

Intendiamoci,
non tutte le Cartucce Epson durano così poco, esistono tanti modelli,
soprattutto per quanto riguarda la serie di Stampanti Work Force Pro,
sulle quali le Cartucce hanno una lunghissima durata ed un costo copia veramente basso,
ma se stai leggendo questo articolo allora vuol dire che non hai comprato una Epson Work Force ma bensì una stampante molto più commerciale,
probabilmente una Epson Stylus oppure una Epson Expression Home stampanti sulle quali le Cartucce hanno una durata realmente scarsa.

Incoming search terms:

Qual è la durata delle Cartucce Epson serie Ghepardo?

 

Nel precedente articolo abbiamo avuto modo di presentare un nuovo sito realizzato da epson in cui vengono forniti al grande pubblico quelli che sono i dati perlomeno quelli approssimativi relativi alla durata media di una cartuccia oppure di una serie di cartucce.

Da quello che abbiamo potuto constatare,
perlomeno in questi primi giorni in cui abbiamo scoperto il sito è che per quanto riguarda la vecchia generazione di cartucce è tra queste rientra anche la serie delle cartucce conosciute anche come cartucce Epson Ghepardo,
i dati sono molto approssimativi e a volte provando anche ad incrociarli non risultano corretti,
o meglio se prendiamo come campione alcune differenti serie di stampanti che utilizzano la serie di cartucce T0711 cioè la serie con il Ghepardo notiamo come per un dato modello ad esempio Epson DX7000 la durata sia di un modo,
se poi scendiamo ed andiamo a verificare un altro modello Epson in questo caso serie SX210 qui la durata delle cartucce è differente e quindi non corrisponde del tutto.

Comunque al di là che i dati che comunque sia,
rimangono dei dati approssimativi in quanto dipende moltissimo dalla tipologia di stampe che andiamo ad effettuare,
da non dimenticare infatti che i produttori prendono come campione lo standard del 5% di copertura foglio,
naturalmente se iniziamo stampare delle Foto ad alta Risoluzione e in qualità alta la durata delle cartucce diminuisce in maniera esponenziale,
quindi prendiamo sempre con le pinze questi dati Epson.

Per terminare possiamo dire che approssimativamente la durata media della serie di cartucce Epson T0711 la serie con il Ghepardo da alcuni anche definita la serie Epson Giaguaro o la serie Epson Leopardo ha una durata media di circa 200 pagine,
qualcosa in più dovrebbe essere per i colori tranne che per il magenta che come al solito risulta essere inferiore.

Al di la comunque della tipologia di stampa che andiamo ad effettuare abbiamo detto che esiste un’altra variabile che va ad incidere sulla durata delle Cartucce Epson,
quale è questa variabile?

Lo scopriamo nel prossimo post.

 

Resettare Cartucce Compatibili Epson T1281?

Se stai leggendo questo articolo allora vuol dire che hai comprato delle Cartucce Compatibili con la serie di Cartucce Epson T1281,
cartucce che vengono utilizzate sulla gran parte dei modelli Epson Stylus SX attualmente presenti a catalogo e su una buona parte dei modelli Stylus Office serie BX,
ma queste Cartucce oppure qualche cartucce di queste compatibili non viene riconosciuta dalla Stampante.

Proprio per questo stai cercando un resettatore in grado di azzerare il microchip di queste cartucce permettendo alla cartuccia stessa di poter essere riconosciuta,
purtroppo non ci sono buone notizie in merito o comunque bisogna sottolineare come non ci sia nulla di certo,
questa nuova gamma di cartucce epson utilizza un chip differente rispetto alla prima serie di Cartucce Epson che utilizzavano il chip intellidge,
mentre per quella prima serie di Cartucce esistevano ed esistono tuttora dei resettatori che in pochi e semplici step permettono di riprogrammare il chip della cartuccia ed alla stampante di riconoscere la cartuccia,
sulla nuova gamma di cartucce il chip è differente e non è compatibile con i vecchi resettatori.

Online se fai una ricerca magari utilizzando google trovi senz’altro qualche resettatore per Cartucce T1281 e T1291, fa però attenzione a quello compri,
in quanto questo genere di Resettatori non sono compatibili con tutti i tipi di Cartucce,
magari saranno pure compatibili con le Cartucce originali e con una parte di Cartucce compatibili, che montano la stessa tipologia di chip della serie di Cartucce originali,
ma non sono sicuramente compatibili con tutte le cartucce compatibili presenti sul mercato,
questo perché alcuni grossi produttori mondiali di cartucce compatibili per evitare di andare a ledere alcuni brevetti depositati da epson tra i quali quelli riguardanti anche i Chip,
hanno studiato dei microchip appositi dei quali sono proprietari che non ledeno alcun brevetto epson ma che non vengono resettati  se si utilizzano gli appositi resettatori.

Quindi che fare se vuoi comprare un resettatore per cartucce T1281?

Il consiglio è, prima di procedere all’acquisto accertati magari consigliandoti con il Rivenditore che il resettatore sia adatto per la serie di Cartucce Compatibili che stai utilizzando,
se hai questa certezza allora procedi pure con l’acquisto del resettatore,
altrimenti lascia stare e procedi diversamente,
attenzione però!!
Fin qui abbiamo parlato di Reset del chip di queste Cartucce per un motivo che per noi è scontato,
cioè quello di poter continuare a stampare magari in Bianco e Nero anche se ad esempio una Cartuccia risulta terminata.

Se invece la tua intenzione è quella di acquistare il Resettatore per procedere con la Ricarica della Cartuccia stessa allora non ci siamo,
vuol dire che siamo sulla strada sbagliata,
abbiamo già spiegato perché non è possibile Ricaricare questo genere di Cartucce e quali Cartucce comprare per procedere con la Ricarica in questo articolo specifico che ti consiglio di rileggere.

 

 

Incoming search terms:

Punto di Ricarica Cartuccia Epson T1281

 

Nel corso di questi primi mesi di nascita del Blog abbiamo ricevuto diverse richieste che riguardavano la procedura di Ricarica per le Cartucce Epson T1281 series,
per esser precisi le Cartucce che troviamo attualmente a catalogo sulla serie di Stampanti Epson Stylus SX ed Epson Stylus Office BX;
nello specifico la richiesta più ripetuta era quella riguardante il punto preciso di Ricarica di queste Cartucce,
proprio per via dell’incessante richiesta, torniamo ancora una volta sull’argomento per sottolineare ciò che è stato diverse volte attraverso le pagine di Stampanti Epson.

Tutta la nuova generazione di Cartucce Epson e quindi nello specifico anche questa tipologia di Cartucce Epson t1281 non è ricaricabile,
per quanto sulla rete ci siano delle fantomatiche guide che spiegano come fare,
la nostra risposta definitiva a riguardo è che questa serie di Cartucce per via della complicata struttura interna non è ricaricabile,
quindi se sei anche tu tra coloro i quali sono passati attraverso questo blog proprio con la speranza di trovare questa guida ti consiglio di abbandonare l’idea,
però!

Allo stesso tempo posso dirti che esistono delle via alternative se proprio sei intenzionato ad intraprendere la via della Ricarica per queste Cartucce Epson T1281,
la prima in assoluto è quella dell’utilizzo di Cartucce Vuote Ricaricabili possibilmente autoresettanti,
di questa serie di Cartucce abbiamo parlato diverse volte,
nei mesi scorsi quindi non vado ad intraprendere questo discorso anche perché se dai uno sguardo nell’apposita categoria dedicata proprio alle Cartucce Ricaricabili per Stampanti Epson troverai proprio alcuni articoli dedicati proprio alle Cartucce ricaricabili Epson T1281 per stampanti Epson SX125 ed SX130,
puoi quindi iniziare da qui per intraprendere il discorso relativo alla Ricarica di queste Cartucce.

Per quanto riguarda le Cartucce Ricaricabili di nuova generazione mi preme solo sottolineare che devi utilizzarle per forza tutte insieme,
e non insieme ad esempio ad altre Cartucce originali o compatibili in quanto le Cartucce ricaricabili non verrebbero riconosciute sulla stampante e quindi non avresti modo di poterle utilizzare,
ciò è necessario per il corretto Reset del chip di queste Cartucce,
che vengono proprio prodotte e commercializzate in maniera tale da poter esser ricaricate a differenze delle Cartucce originali e di una parte di quelle compatibili che per motivi puramente commerciali vengono rese delle Cartucce usa e getta.

Incoming search terms:

Copyright © All Rights Reserved · Green Hope Theme by Sivan & schiy · Proudly powered by WordPress