Search Results for: composizione liquido pulizia testine stampante

Differenze Tra il Liquido Pulisci Testine e la pulizia da software

 

In questo articolo cerchiamo di chiudere il cerchio,
perlomeno per quello che riguarda le Stampanti Epson è le possibili procedure di pulizia delle testine effettuabili dall’utente.

Abbiamo visto come ci siano 2 differenti strade:
quella di ricorrere alla Pulizia delle testine tramite software,
cioè lanciando cicli di pulizia automatici direttamente da PC,
procedura molto semplice ma che non sempre da i risultati sperati anche perché dipende molto da quello che è lo stato in cui versa la testina stessa,
oppure procedere manualmente inserendo direttamente del liquido pulisci testina all’interno degli ugelli e solo dopo qualche ora procedere con un ciclo di pulizia.

Il vantaggio sta nell’aggirare il consumo di inchiostro necessario per la pulizia programmata da software,
già di partenza questo comporta un notevole risparmio visto che
se ad esempio hai una stampante a 4 o a 6 colori potresti consumare tutte le cartucce solo con pochi cicli di pulizia,
e se poco poco stai utilizzando cartucce originali,
vuol dire una spesa tra 50 ed 80 euro senza nemmeno avere la certezza di risolvere il problema!!!

Andiamo quindi a vedere come è fatto in pratica questo liquido magico;
la sua composizione è stata formulata partendo da una base di acqua osmotizzata,
che aiuta a sciogliere le incrostazioni che si sono depositate sulla testina,
il Liquido contiene una % maggiore di molecole di ossigeno, che consentono in modo naturale il lavaggio dei condotti senza intaccare con agenti corrosivi le delicate pareti dei canali dell’ inchiostro;
inoltre il Ph neutro di questa soluzione non corrode nel lungo periodo la piastra di silicio Micro perforata e libera da eventuali incrostazioni presenti.

L’elemento principale è il PH neutro che torno a sottolineare non corrode la piastra di silicio delle Testina di stampa,
a differenza per esempio dell’alcol che sebbene abbia lo stesso potere sgrassante potrebbe già dai primi utilizzi corrodere definitivamente la piastra e di conseguenza tutto il blocco testina,
con le conseguenze che ben conosci.

 

 

Incoming search terms:

Pulizia ordinaria degli ugelli su una Stampante Epson Inkjet

Nel precedente articolo abbiamo capito quali sono i rischi di avere una stampante epson e tenerla ferma per un tempo prolungato,
e cioè l’otturazione degli ugelli che portano ad una scarsa qualità delle stampe,
generalmente se  prendiamo il manuale della stampante oppure lo scarichiamo direttamente dal sito Epson,
quello che ci viene detto nella sezione Risoluzione dei Problemi e di entrare nelle utility di stampa e lanciare ripetutamente dei
cicli di pulizia delle testine,
terminata l’operazione seguirà un secondo avviso in cui viene chiesta una verifica degli ugelli attraverso un Controllo Ugelli.

A volte se fatta in tempo questa procedura può essere risolutiva nel senso che si riesce a rimettere in sesto la stampante ed a tornare ad una qualità di stampa decente,
spesso e volentieri però solo con questa procedura il problema non lo si risolve,
bisogna quindi andare oltre,
di regola fino a qualche tempo fa la tappa successiva era quella di passare direttamente alla manutenzione straordinaria della stampante,
smontando la testina e pulendola da dentro,
sicuramente un operazione alla portata di pochi,
onestamente non riesco ad immaginare una donna con la pazienza di smontare una testina di stampa,
lavarla, pulirla e rimontarla,
di seguito eseguire dei test di stampa 🙂 .

Per ovviare a questo problema vista la domanda crescente nel mercato,
si è pensato di studiare dei liquidi adatti alla pulizia delle testine,
in grado di sciogliere eventuali incrostazioni di inchiostro ma allo stesso tempo senza andare ad aggredire la piastra di silicio delle testina ne tanto meno i contatti in rame.

Questa tipologia di liquido viene chiamato liquido sblocca testine ed è in grado se usato bene di risolvere problemi che spesso la procedura di pulizia testine eseguita da pc oppure direttamente dal pannello di manutenzione stampante non è in grado di fare,
oltretutto l’utilizzo del liquido pulisci testine a differenza della pulizia testine diretta con le cartucce è meno costoso,
in quando insistendo con la pulizia fatta da pc si rischia di consumare al 100% le cartucce senza risolvere il problema ed essendo costretti a comprare nuovamente le cartucce.

Uno dei nomi con i quali viene citato questo liquido e “liquido magico”;
Magic Liquid proprio perché in teoria riesce a risolvere un bel po’ di problemi;
in parte abbiamo gia visto come utilizzare questo liquido concluderemo il discorso nel prossimo post dando uno sguardo a quella che è la composizione chimica del prodotto e cosa lo differenzia da altre tipologie di prodotti analoghi.

Incoming search terms:

Copyright © All Rights Reserved · Green Hope Theme by Sivan & schiy · Proudly powered by WordPress