Search Results for: epson non riconosce cartucce

La Stampante non riconosce la cartuccia

In questo articolo, andiamo ad occuparci di una problematica abbastanza frequente su stampanti epson di nuova generazione sulle quali vengono utilizzate cartucce dotate di microchip.
Spesso il mancato riconoscimento di tali cartucce è dovuto al danneggiamento del chip, posto su di esse.

Se in Status Monitor viene visualizzato il messaggio “Ink Cartridge Could Not Be Recognised” (Impossibile riconoscere la cartuccia di inchiostro), il problema può riguardare il sistema di riconoscimento delle cartucce della stampante o la cartuccia. Se la stampante è dotata di un pulsante  Stop,  Maintenance (Manutenzione) o  Ink (Inchiostro), si accenderà la spia rossa o gialla corrispondente. Se la stampante è dotata di display LCD, verrà visualizzato un codice o un messaggio di errore sul display.

In questo articolo si illustrano le possibili cause del problema e vengono descritte le procedure per risolverlo.

Nota
Se non si accende alcuna spia di errore della stampante oppure non viene visualizzato alcun messaggio di errore sul display LCD, ma resta accesa solo la spia  On (Alimentazione), è probabile che il problema sia causato dal software piuttosto che dalla stampante. Procedere al Passaggio 15 della Soluzione.

 

Per risolvere il problema, attenersi alla procedura seguente:

 

  • Individuare le cartucce di inchiostro che non vengono riconosciute. Per le stampanti dotate di display LCD, le cartucce non riconosciute vengono indicate in un messaggio o un’icona visualizzata sul display. Per le stampanti dotate di pulsanti ma senza display LCD è possibile verificare quale cartuccia causa il problema mediante Status Monitor:È consigliabile utilizzare Status Monitor per controllare lo stato delle cartucce di inchiostro, poiché le spie si accendono per molti problemi di natura diversa. L’accensione di una spia di errore gialla o rossa, ad esempio, può essere provocata anche da una cartuccia di inchiostro vuota o da un errore di alimentazione dei fogli, mentre una spia lampeggiante può indicare una cartuccia quasi esaurita.

    Se si accende la spia rossa o gialla che corrisponde al pulsante  Stop,  Maintenance (Manutenzione) o  Ink (Inchiostro) della stampante, è possibile verificare quale cartuccia provoca l’errore premendo il relativo pulsante. Il tipo di pulsante presente sulla stampante dipende dal modello utilizzato. Per ulteriori informazioni, consultare la guida dell’utente del prodotto.

  • Se le cartucce della stampante sono dotate di un chip con un circuito integrato verde, attenersi alle istruzioni riportate di seguito per estrarre le cartucce e ispezionarle.
    Attenzione
    Non rimuovere una cartuccia priva di chip con il circuito integrato verde. Di seguito è riportato un esempio di cartuccia con il chip con il circuito integrato verde:

    Se si utilizza una stampante con cartucce prive di chip verde, fare clic di seguito per visualizzare istruzioni alternative. Alcuni esempi di queste stampanti sono la serie Stylus Color (tranne il modello Color 680) e i seguenti modelli della serie Stylus Photo: Stylus Photo, Stylus Photo EX, Stylus Photo 1200, 700 e 750; Stylus C20, C40 e Stylus Scan 200/2500.

    • Con il supporto per le cartucce di inchiostro nella posizione di sostituzione delle cartucce di inchiostro, sollevare il coperchio del supporto per le cartucce e rimuovere le cartucce individuate. Vedere l’esempio riportato di seguito.
      Nota
      Per le stampanti con un alloggiamento per le cartucce di inchiostro non installato sul carrello, come i modelli Stylus Photo RX700, PX700W e PX800FW, rimuovere le cartucce individuate dall’alloggiamento nella parte anteriore della stampante.
      Attenzione
      • Per evitare di danneggiare la stampante, non forzare manualmente lo spostamento del carrello.
      • Durante la rimozione, prestare particolare attenzione a non rompere i ganci posti sul lato della cartuccia di inchiostro.
      • Evitare di toccare il chip con il circuito integrato verde sul lato della cartuccia, poiché il contatto con le dita o le mani potrebbe danneggiare la cartuccia e comprometterne il normale funzionamento.

     

  • Se il carrello non è nella posizione di sostituzione delle cartucce di inchiostro e la spia rossa dell’inchiostro resta accesa, per spostare il carrello premere sempre il pulsante Stop/  Maintenance (Manutenzione)/  Ink (Inchiostro)/  Ink cartridge replacement (Sostituzione cartuccia di inchiostro) in base al modello di stampante utilizzato. Eseguire una di queste operazioni:
    • Tenere premuto il pulsante sopra menzionato, in base al modello utilizzato, fino a che il carrello non torna nella posizione di sostituzione delle cartucce di inchiostro sulla destra.
    • Tenere premuto lo stesso pulsante per tre secondi per spostare il carrello nella posizione di sostituzione delle cartucce di inchiostro.
    • Quando il carrello è visibile, rimuovere la cartuccia.

     

  • Verificare che la cartuccia di inchiostro sia Epson originale. Cercare il marchio EPSON e i codici T0xxx sulle etichette della cartuccia.
  • Controllare che la cartuccia sia compatibile con il prodotto Epson utilizzato.
    • I codici T0xxx sono stampati sulle etichette applicate alle superfici laterale e superiore di tutte le cartucce di inchiostro originali EPSON.
    • È possibile controllare i codici corretti sul sito Web Epson o sulla guida per l’utente della stampante (disponibile in Supporto e manuali on-line del sito Web di supporto Epson).

     

  • Pulire il chip con il circuito integrato verde della cartuccia che non viene riconosciuta.
    • Epson in genere consiglia di evitare di toccare il chip con il circuito integrato verde presente sulla cartuccia, per non provocare problemi nel riconoscimento della cartuccia di inchiostro. Tuttavia, è possibile che il problema si risolva pulendo il chip con un panno asciutto che non lasci residui o con un foglio di carta da cucina asciutto.
      • Estrarre la cartuccia di inchiostro che non viene riconosciuta.
      • Pulire il chip con un panno asciutto che non lasci residui o con un foglio di carta da cucina asciutto.
      • Ripetere l’operazione su tutte le cartucce di inchiostro che non sono state riconosciute.

     

  • Controllare i contatti del chip all’interno del supporto per le cartucce di inchiostro e verificare che non siano presenti polvere o inchiostro secco e, se necessario, pulire con un panno che non lasci residui.

    Contatti del chip all’interno del supporto per le cartucce di inchiostro (dopo la rimozione delle cartucce)

  • Reinstallare le cartucce nell’apposito supporto all’interno dei rispettivi alloggiamenti.
  • Spingere ciascuna cartuccia verso il basso fino a che non scatta in posizione.
  • Dopo aver installato le cartucce, spingere il coperchio del supporto per le cartucce di inchiostro verso il basso, fino a che non scatta in posizione e resta saldamente chiuso.
  • Premere il pulsante  Stop/  Maintenance (Manutenzione)/  Ink (Inchiostro)/  Ink cartridge replacement (Sostituzione cartuccia di inchiostro). Il supporto per le cartucce di inchiostro torna nella posizione iniziale sulla destra dell’unità. Se le cartucce vengono riconosciute, la stampante inizierà a caricare l’inchiostro.
    Attenzione
    La spia  On (Alimentazione) continua a lampeggiare durante il caricamento dell’inchiostro. Quando la spia lampeggia, non spegnere in alcun caso la stampante per evitare che l’inchiostro non venga caricato completamente.
    • Per il completamento del processo è necessario circa un minuto e mezzo.
    • Al termine del caricamento dell’inchiostro, la testina di stampa torna nella posizione iniziale sulla destra, sotto l’alloggiamento in plastica. La spia di alimentazione  smette di lampeggiare e resta accesa, mentre la spia di errore  si spegne.

     

  • Se dopo il ritorno della testina di stampa nella posizione iniziale la spia di errore lampeggia, non è stato possibile installare in modo corretto la cartuccia di inchiostro.
  • Se il problema persiste, è probabile che le cartucce siano guaste.
    • Per una diagnosi più approfondita, sostituire una cartuccia non riconosciuta con una cartuccia di inchiostro originale Epson nuova. Se le cartucce non riconosciute sono più di una, sostituirne una per volta.
    • Dopo la sostituzione della cartuccia, la stampante funzionerà in modo corretto oppure verrà rilevato lo stesso errore. Se le cartucce non riconosciute sono più di una, ripetere il Passaggio 1 e controllare se la cartuccia sostitutiva funziona.
    • Se la stampante funziona in modo corretto, significa che il problema è causato dalle cartucce di inchiostro sostituite.
    • Se la stampante non riconosce le cartucce sostitutive, ovvero se la spia rossa resta accesa e/o in Status Monitor viene riportato un errore, significa che il problema dipende dalla stampante. Rivolgersi a Epson per ulteriori informazioni e consigli

Incoming search terms:

Cartuccia Epson non riconosciuta: Come risolvere

Video molto utile che spiega come risolvere il problema del mancato riconoscimento di una cartuccia epson.
Problema abbastanza frequente per coloro i quali utilizzano cartucce compatibili.
Il guaio è che in molti casi basta anche una sola cartuccia non riconosciuta, per bloccare la stampante e di conseguenza l’utente che in quel momento ha la necessità di stampare.

In questo video che abbiamo recuperato su Youtube vengono mostrati alcuni semplici trucchi per provare a far ripartire la stampante con la stessa cartuccia che inizialmente non veniva riconosciuta:
(messaggio “Impossibile riconoscere la cartuccia di inchiostro” o “cartuccia esaurita” anche se la cartuccia è nuova)

Incoming search terms:

Ciss per Stampanti Epson Workforce Pro?

Ciss_Epson_Workforce_Pro

Di tanto in tanto ci arrivano delle richieste riguardanti la diponibilità eventuale di sistemi a Ricarica Continua per stampanti Epson Workforce pro a colori,
oppure che riguardano cartucce ricaricabili, alle quali nella maggior parte dei casi siamo costretti a rispondere negativamente,
perlomeno per quel che ci riguarda noi non facciamo vendita diretta di questo genere di prodotti e quindi è bene sottolinearlo una volta per tutte.

Detto questo possiamo segnalare come dopo qualche mese dall’entrata a catalogo di queste nuove stampanti, sono iniziate a comparire le prime Cartucce ricaricabili autoresettanti per queste stampanti,
il loro funzionamento generalmente è lo stesso delle altre cartucce autoresettanti che abbiamo avuto modo di presentare in passato,
generalmente queste cartucce vanno utilizzate in serie,
cioè vanno utilizzate tutte e 4 contemporaneamente,
se ad esempio utilizziamo 2 cartucce ricaricabili e 2 cartucce normali siano esse compatibili oppure originali,
la stampante stenta a riconoscerle quindi è molto probabile che non stamperà.

Cartucce_Ricaricabili_Epson_Workforce_Pro

Viceversa utilizzando tutte e 4 le cartucce contemporaneamente a meno che non ci siano particolari problemi la stampante dovrebbe stampare regolarmente,
per quanto riguarda invece i sistemi a ricarica continua,
i famosi Ciss che generalmente sono formati da serbatoi di inchiostro collegati mediante dei tubicini alle cartucce stesse, ad oggi non vediamo una grossa varietà di prodotto sul mercato,
per quei pochi esemplari attualmente disponibili, il nostro consiglio prima di procederne all’acquisto è quello di effettuare una piccola ricerca per sentire le opinioni di coloro i quali li hanno utilizzati e stanno continuando a farlo.

Per quanto ci riguarda optare per uno dei 2 differenti prodotti sopra menzionati non è molto consigliato visto che comunque stiamo parlando di cartucce ad alta se non altissima capacità e che riescono a garantire un costo copia di tutto rispetto,
in tutto ciò va anche considerato che difficilmente l’inchiostro utilizzato su cartucce ricaricabili e su sistemi a ricarica continua può garantire le stesse performance e la stessa qualità degli inchiostri durabrite epson.

Certamente siamo qui anche per esser smentiti,
quindi gradiremo sentire qualcuno che sta optando per una delle soluzioni appena menzionate per capire se questa può essere una strada percorribile oppure e meglio continuare ad utilizzare cartucce originali che come abbiamo avuto modo di spiegare tantissime volte,
sui modelli Workforce pro,
non su tutti ma su molti modelli sono disponibili in 3 differenti versioni:
versione standard 1200 copie per il nero ed 800 per i colori,
alta capacità da 2400 copie per il nero e 2000 per i colori ed altissima capacità da 3400 copie per il nero, idem per i colori.

 

Incoming search terms:

Comportamento delle Cartucce Compatibili Epson 16 e 18!

 

Questo articolo è un remake di un articolo postato soltanto poche settimane fa,
proprio per questo cercheremo di essere rapidissimi,
abbiamo spiegato anche nel precedente articolo in cui abbiamo chiamato in causa le cartucce compatibili con epson xp-302 che le cartucce compatibili a volte potrebbero non venire riconosciute dalla stampante.

Cartuccia Epson_non_Riconosciuta

Se la stampante non le riconosce per nulla le cartucce verranno segnate con una X ed un messaggio che indica che è Impossibile riconoscere le cartucce,
in altri casi, fortunatamente la stragrande maggioranza di questi il discorso è differente le cartucce non vengono bloccate però la stampante invierà nello specifico un riquadro in cui viene indicato all’utente che sono state installate delle cartucce non originali e che quindi Epson è pronta ad invalidare la garanzia sul prodotto.

Cartucce_Epson_Compatibili

Se si chiude la finestra senza premere su Continua Stampa la stampante resterà in standby e non stamperà praticamente nulla accodando nelle proprie code di stampa ulteriori documenti,
è necessario quindi premere Continua Stampa per poter riprendere la stampa senza alcun problema,
il discorso vale anche per le cartucce numero 16,
queste Cartucce sono compatibili sui modelli WF-2010 – WF2510 – WF2520 –WF 2530 – WF2540,
anche in questo caso l’utente si vede quasi costretto all’utilizzo di cartucce compatibili a meno i consumi non siano realmente limitati,
in questo caso potrebbe essere necessario intervenire anche sulla stampante.

Tranquilli non è necessario smontare la stampante,
semplicemente confermare che stiamo utilizzano delle cartucce non originali,
un po’ come avviene con le cartucce hp920 per hp officejet, anche in questo caso sul display della stampante verrà mostrato un messaggio che indica che le cartucce installate non sono originali,
per proseguire con la stampa è necessario premere su continua sul display della stampante ed analogamente a monitor del pc se si lancia una stampa sarà necessario premere ugualmente su continua stampa per riprendere la stampa,
altrimenti anche in questo caso la stampa rimarrà in stand-by.

Per eventuali dubbi comunque non esitate a contattarci.

 

Incoming search terms:

Cartucce per Epson XP-302

Cartucce_Epson_18_Multipack

Brevissimo aggiornamento per dare un chiarimento in merito a quelle che sono le compatibilità tra Cartucce e Stampanti Epson,
ci è stata posta la domanda infatti se il modello Epson Expression Home  XP-302 utilizzasse come cartucce la serie con l’orso polare,
la risposta è No,
i modelli Expression Home come più volte abbiamo ribadito attraverso le pagine del blog utilizzano come serie di Cartucce la “margherita” che praticamente sono le Cartucce Epson numero 18,
per quel che riguarda queste Cartucce abbiamo già avuto modo di parlare e non poco mesi orsono.

Le Cartucce praticamente si dividono in cartucce standard, cioè cartucce che è meglio chiamare a bassa capacità visto che in pratica il nero sfiora 6 ml di inchiostro mentre i colori addirittura si fermano solo a 3.3 ml per colore che in pratica corrispondono a nulla considerando che basta qualche ciclo di pulizia testina per vedersi improvvisamente le cartucce con quantità di inchiostro pari a zero, di conseguenza con la necessità di doverle sostituire per forza.

Il discorso inizia a diventare più ragionevole utilizzando le cartucce ad alta capacità, che poi così alta come capacità non è,
comunque siamo intorno a 12ml per il nero ed a 6.6ml per i colori.

Nel momento in cui si opta per le cartucce ad alta capacità e si ha la necessità di stampare molto, una buona soluzione potrebbe essere quella di utilizzare cartucce compatibili a patto che questa vengano garantite,
se si riesce a trovare un buon prodotto i costi di gestione si dimezzano da subito e garantiscono un costo copia più accettabile,
per quel che riguarda le cartucce compatibili però bisogna fare attenzione ad alcune finestre che potrebbero comparire nel momento in cui queste vengono installate per la prima volta,
è molto probabile infatti che il software epson riesca a riconoscere da subito che sono state instalalte delle cartucce compatibili,
per poterle utilizzare bisogna seguire dei semplici passaggi,
che andremo a rispolverare nel prossimo aggiornamento.

Per quanto riguarda comunque le cartucce con orso polare che corrispondono alla serie di Cartucce Epson 26,
queste cartucce sono compatibili con i modelli Expression più evoluti,
nello specifico si tratta della linea Expression Premium,
qui trovi maggiori dettagli riguardanti questa linea di cartucce.

Cartucce Compatibili per Epson Workforce WF

Cartucce_Compatibili_Epson_WF_2530

Eccoci qui, ancora una volta a parlare di Cartucce per stampanti epson,
di prezzi, di durata e di prodotti alternativi,
in questo caso andiamo ad analizzare una nuova serie di cartucce Epson, si tratta delle Cartucce Epson numero 16, riconoscibili anche come la serie di cartucce Epson Penna e cruciverba di cui abbiamo già parlato tanto nei mesi scorsi in cui abbiamo avuto modo di presentare tutta la nuova serie di Stampanti workforce a getto d’inchiostro lanciate da Epson;
le versioni disponibili di queste cartucce, la durata delle stesse e soprattutto i prezzi.

Per quel che riguarda tutti gli aspetti riguardanti le Cartucce epson numero 16, compresa anche la compatibilità con le stampanti epson workforce  wf lanciate sul mercato il consiglio e di dare uno sguardo nell’apposita categoria dedicata alle cartucce espon 16,
ed alle stampanti epson workforce wf, quel che ci interessa ora ed andare a scoprire se ci sono prodotti alternativi alle cartucce originali epson già disponibili sul mercato,
chi è più addentrato nel settore conosce bene che  i prodotti compatibili Epson non sono l’unica alternativa in genere disponibile per determinati codici di cartucce,
è possibile infatti che ci siano Cartucce Ricaricabili Autoresettanti oppure Sistemi a ricarica continua di inchiostro con serbatoi di inchiostro esterni in questo caso stiamo parlando dei Ciss,
tratteremo a breve anche questi articoli,
ciò che ci interessa ora e capire se ci sono  e quali sono i comportamenti delle cartucce compatibili con epson 16.

La risposta al primo quesito è affermativa,
sul mercato in generale è già possibile acquistare delle cartucce compatibili con queste stampanti, si tratta di cartucce disponibili nella maggior parte dei casi nella versione ad alta capacità, cioè nella versione XL, questo per 2 motivi principali il primo è quello di rispondere ad una esigenza degli utenti che è quella di poter utilizzare cartucce che abbiano un quantitativo di inchiostro maggiore rispetto al quantitativo di inchiostro incontrato con le cartucce originali,
ed allo stesso tempo con un costo copia più economico,
in secondo luogo per motivi commerciali, in quanto mandare in produzione delle cartucce per un quantitativo di inchiostro esiguo probabilmente avrebbe fatto schizzare i prezzi portandoli ad essere parenti vicini dei prezzi incontrati con le cartucce originali.

Per quel che riguarda il secondo quesito relativo al comportamento di queste cartucce,
questo presuppone che ci sia già qualche differenza tra il riconoscimento delle cartucce originali rispetto alle cartucce compatibili,
l’utilizzo di quest’ultime generalmente è abbastanza semplice ed alla portata di tutti,
bisogna però essere coscienti che la stampante epson sulla quale andiamo ad utilizzare queste cartucce compatibili, le riconosce come cartucce non  originali e quindi tenta in tutti i modi di bloccarne l’utilizzo, non ultimo attraverso una serie di finestre in cui si avvisa l’utente che epson invaliderà la garanzia se si continueranno ad utilizzare cartucce compatibili e se l’utente vuole comunque continuare ad utilizzare dovrà premere per forza il tasto di continua stampa altrimenti il processo di stampa non andrà avanti.

Questo è una delle differenze sostanziali tra queste nuova generazione di cartucce epson e la vecchia,
e cioè che sui nuovi codici di cartucce compatibili ad oggi per poterle utilizzare dovremo premere ok o continua stampa alle finestre che compariranno a video,
a differenza di altre cartucce come ad esempio le T0711 oppure le T1281 che vengono riconosciute senza particolari problemi,
cercheremo a breve anche di conoscere il comportamento del software epson con le cartucce ricaricabili autoresettanti epson 16/16XL

Incoming search terms:

Come Ricaricare le Cartucce per Epson Expression Home?

Sebbene la gamma di Stampanti Epson Expression Home sia entrata a catalogo solo da alcuni mesi,
sta destando già adesso un discreto interesse anche tra i lettori del blog,
d’altronde non avevamo particolari dubbi a riguardo visto che parliamo di una delle serie di Stampanti Epson tra le più commerciali attualmente presenti a catalogo e quindi tra quelle più spinte anche nei centri commerciali.

La serie Epson Expression Home dovrebbe vedere il proprio boom nel 2013 e proprio per questo noi abbiamo cercato di anticipare i tempi scoprendo quelli che sono attualmente i modelli lanciati da Epson,
i prezzi medi di queste stampanti e soprattutto anche quelli che sono i costi post-vendita, cioè i costi di gestione relativi ai materiali di consumo di queste stampanti.

Abbiamo quindi visto che la serie Epson Expression Home utilizza una nuova serie di Cartucce,
riconoscibili con il numero Epson 18 a loro volta suddivise per colori,
che per queste stampanti sono 4 i classici colori Nero, Ciano, magenta e giallo disponibili sia nelle versioni standard che in quelle ad alta capacità conosciute come cartucce XL,
non mi dilungo sui costi e la durata di queste cartucce perché trovi tutto ciò che riguarda le caratteristiche tecniche di queste cartucce nell’apposita sezione predisposta nel blog.

Ciò che ci interessa capire ora è se sia possibile ricaricare queste Cartucce ed eventualmente come procedere per farlo,
sono già molti gli utenti che c’è lo stanno chiedendo e per questo proviamo a dare una risposta,
a nostro avviso la serie di Cartucce di Epson T1801/6 non è una serie di Cartucce ricaricabili,
accettiamo eventualmente smentite da chiunque sia stato in grado di Ricaricare una Cartuccia Epson serie T1801 e poi di farla riconoscere come piena dalla stampante,
per quel che ne sappiamo noi, che è tutto frutto di esperienza, la struttura interna di queste cartucce non permette una corretta ricarica di queste cartucce, un po’ come in passato è successo per cartucce T0711 prima e poi con la serie T1281 e T1291,
queste cartucce non sono ricaricabili.

Attenzione non stiamo dicendo che nessun tipo di cartucce utilizzate sulle Epson Expression Home può essere ricaricata,
stiamo dicendo che le cartucce originali e quasi sicuramente anche le cartucce compatibili non possono essere ricaricate,
come per altri codici di Cartucce Epson sul mercato esistono delle alternative,
prima fra tutte è quella di acquistare Cartucce Vuote Ricaricabili ed autoresettanti,
una particolare serie di cartucce creata proprio per poter essere Ricaricata e poi riconosciuta dalla stampante per mezzo dei chip autoresettanti,
con queste cartucce non è nemmeno necessario utilizzare dei Resettatori in quanto il chip si riprogramma in automatico.

Altra alternativa sono i Ciss, cioè i sistemi a ricarica continua di inchiostro,
cioè quei sistemi in cui troviamo le 4 cartucce di inchiostro dotate ognuno di un tubicino che pesa inchiostro da un serbatoio esterno,
la comodità di questo processo è che si ricarica direttamente il serbatoio esterno senza neppure dover togliere le cartucce dalla stampante visto che anche queste utilizzando Chip autoresettanti si riprogrammano in automatico.

Come vedi le soluzioni alternative ci sono, anche se essendo una serie di Cartucce veramente nuova sulla quale troviamo anche un nuovo Inchiostro a base d’acqua,
l’Epson Claria Home non possiamo sbilanciarci dicendo subito che sono uscite le Cartucce Ricaricabili per Expression Home senza aver effettuato dei test,
non appena avremo dati certi in merito cercheremo di renderli noti attraverso le pagine del blog,
nel frattempo riprenderemo la nostra ricerca accettando naturalmente eventuali suggerimenti da parte di chi come noi sta testando o ha testato prodotti alternativi e vuole consigliarceli come prodotti da utilizzare.

Attendiamo quindi anche un vostro gradito aiuto!

Incoming search terms:

Cartucce Epson bisogna cambiarle tutte in una volta?

 

In questo breve aggiornamento cercherò di dare una breve risposta ad un nostro lettore che qualche giorno fa ci chiedeva attraverso le pagine del blog se quando andiamo a sostituire le Cartucce su di una Stampante Epson con colori separati sia sempre necessario sostituire tutte le cartucce.

Se devo dare una risposta secca a questa Domanda allora la Risposta è NO,
non è sempre necessario sostituire tutte le cartucce alla tua stampante Epson anzi in realtà non è mai necessario a meno che naturalmente i colori non risultino scarichi e quindi la stampante per poter funzionare richiede la sostituzione delle Cartucce,
solo in quel caso è necessario che vengano cambiate le Cartucce da sostituire altrimenti senza fare troppi giri di parole,
cambi solo quello che c’è da cambiare.

E’anche vero che troppo spesso su una stampante epson si trovano all’interno differenti serie di cartucce,
a volte vengono mischiate cartucce originali con cartucce compatibili o addirittura cartucce compatibili comunque differenti tra di loro,
in quel caso è possibile che sostituendo solo una cartuccia la stampante comunque possa dare qualche problema,
soprattutto possa avere qualche problema di riconoscimento delle cartucce,
in questi caso sarebbe opportuno utilizzare cartucce tutte appartenenti alla stessa serie.

Un altro situazione in cui invece è necessario cambiare contemporaneamente tutte le cartucce perlomeno la prima volta è quando si sceglie di utilizzare sulla propria stampante delle cartucce ricaricabili con il chip autoresettante,
in questo caso è necessario installare insieme tutte e 4 o 6 le Cartucce ricaricabili e farle lavorare insieme altrimenti la stampante non le riconoscerà e quindi rimarrà bloccata.

Messi da parte comunque questi casi specifici,
per il resto ribadisco ancora una volta che sulle Stampanti Epson a colori separati si cambia solo ed esclusivamente la cartuccia che risulta vuota  e che la stampante segnala come vuota,
naturalmente se le cartucce sono 2 ad essere vuote si cambiano tutte e 2 e via discorrendo,
ma comunque non tutte in blocco soprattutto se c’è qualche cartuccia che ha al proprio interno inchiostro.

Sulle vecchie stampanti epson in realtà si poteva aggirare l’ostacolo senza nemmeno cambiare le cartucce vuote,
eccetto quelle che servivano realmente,
in che modo?

Te lo spiego nel prossimo post,

 

 

 

Incoming search terms:

Resettare Cartucce Compatibili Epson T1281?

Se stai leggendo questo articolo allora vuol dire che hai comprato delle Cartucce Compatibili con la serie di Cartucce Epson T1281,
cartucce che vengono utilizzate sulla gran parte dei modelli Epson Stylus SX attualmente presenti a catalogo e su una buona parte dei modelli Stylus Office serie BX,
ma queste Cartucce oppure qualche cartucce di queste compatibili non viene riconosciuta dalla Stampante.

Proprio per questo stai cercando un resettatore in grado di azzerare il microchip di queste cartucce permettendo alla cartuccia stessa di poter essere riconosciuta,
purtroppo non ci sono buone notizie in merito o comunque bisogna sottolineare come non ci sia nulla di certo,
questa nuova gamma di cartucce epson utilizza un chip differente rispetto alla prima serie di Cartucce Epson che utilizzavano il chip intellidge,
mentre per quella prima serie di Cartucce esistevano ed esistono tuttora dei resettatori che in pochi e semplici step permettono di riprogrammare il chip della cartuccia ed alla stampante di riconoscere la cartuccia,
sulla nuova gamma di cartucce il chip è differente e non è compatibile con i vecchi resettatori.

Online se fai una ricerca magari utilizzando google trovi senz’altro qualche resettatore per Cartucce T1281 e T1291, fa però attenzione a quello compri,
in quanto questo genere di Resettatori non sono compatibili con tutti i tipi di Cartucce,
magari saranno pure compatibili con le Cartucce originali e con una parte di Cartucce compatibili, che montano la stessa tipologia di chip della serie di Cartucce originali,
ma non sono sicuramente compatibili con tutte le cartucce compatibili presenti sul mercato,
questo perché alcuni grossi produttori mondiali di cartucce compatibili per evitare di andare a ledere alcuni brevetti depositati da epson tra i quali quelli riguardanti anche i Chip,
hanno studiato dei microchip appositi dei quali sono proprietari che non ledeno alcun brevetto epson ma che non vengono resettati  se si utilizzano gli appositi resettatori.

Quindi che fare se vuoi comprare un resettatore per cartucce T1281?

Il consiglio è, prima di procedere all’acquisto accertati magari consigliandoti con il Rivenditore che il resettatore sia adatto per la serie di Cartucce Compatibili che stai utilizzando,
se hai questa certezza allora procedi pure con l’acquisto del resettatore,
altrimenti lascia stare e procedi diversamente,
attenzione però!!
Fin qui abbiamo parlato di Reset del chip di queste Cartucce per un motivo che per noi è scontato,
cioè quello di poter continuare a stampare magari in Bianco e Nero anche se ad esempio una Cartuccia risulta terminata.

Se invece la tua intenzione è quella di acquistare il Resettatore per procedere con la Ricarica della Cartuccia stessa allora non ci siamo,
vuol dire che siamo sulla strada sbagliata,
abbiamo già spiegato perché non è possibile Ricaricare questo genere di Cartucce e quali Cartucce comprare per procedere con la Ricarica in questo articolo specifico che ti consiglio di rileggere.

 

 

Incoming search terms:

Come faccio a installare stampante e a stampare da computer?

Installare_una_Stampante_Epson

Alcuni utenti alle prime armi potrebbero trovarsi davanti ad un problema relativamente banale ma che inizialmente potrebbe bloccarli,
se da una parte è vero che siamo in piena era tecnologia e le nuove generazione ormai ne sanno più dell’utente medio che per anni ha utilizzato e continua ad utilizzare il pc solo per operazioni semplici e di routine,
è anche vero che esiste ancora una buona parte di popolazione, relativamente popolazione di età avanzata che solo da qualche anno ha iniziato a cimentarsi in quest’ambito.

Non è detto quindi che tutti conoscano la procedura di installazione di una stampante,
soprattutto coloro i quali hanno iniziato ad utilizzare il Pc ma per molto tempo comunque hanno fatto a meno della stampante,
al giorno d’oggi però anche questa periferica sta diventando una necessità ed allora anche coloro i quali fino ad ora non l’avevano, stanno iniziando a munirsi anche di questo nuovo aggeggio tecnologico.

Logicamente per poter utilizzare la stampante  è necessario che questa venga collegata al computer e per farlo dobbiamo seguire dei semplici passaggi che cercheremo di riassumere in maniera tale da semplificare al massimo questo processo.

Per prima cosa dobbiamo prendere il Cd di installazione presente all’interno dell’imballo originale della stampante, ed inserirlo nel nostro Pc,
a questo punto dopo pochissimi secondi potremo iniziare la nostra installazione guidata della stampante,

CD_Epson_Stylus_Photo

 

seguiranno una serie di finestre e messaggi che ci chiederanno ad esempio di scegliere se installare tutto il pacchetto driver e software fornitoci dal produttore oppure se vogliamo di escludere l’installazione di qualche software che a noi non interessa,
da qui in poi inizierà l’installazione vera  e propria del software e dei driver,
in media questa varia da pochissimi minuti per i modelli di stampanti semplici non multifunzione per aumentare invece per quei modelli di stampanti multifunzione all in one alcuni dei quali sono anche fotografici e quindi al driver di stampa viene collegata anche un potente software per la modifica e la stampa delle immagini.

Durante l’installazione poi ci verrà richiesto di accendere la stampante,
cosa che noi preventivamente avevamo già fatto,
installare le cartucce e collegare la stampante al Pc,
a questo punto possiamo collegare la stampante al PC con un cavo Usb M-F,
Cavo_USB_Stampante_PC
generalmente il Pc impiega qualche istante per riconoscere la nuova periferica, ma una volta che questa viene riconosciuta, si può dire che abbiamo già quasi terminato l’installazione,
a seguire ci verrà richiesta la registrazione del prodotto che non è obbligatoria,
quindi l’utente può scegliere se farla o meno ed infine di stampare una pagina di prova,
a questo punto non ci resta che spuntare il riquadro Stampa pagina di prova ed attendere la stampa.

Ha Stampato?

Hai appena terminato l’installazione della tua nuova stampante.

Incoming search terms:

Copyright © All Rights Reserved · Green Hope Theme by Sivan & schiy · Proudly powered by WordPress