Search Results for: epson x 225 pulizia ugelli

Cambio cartucce Epson XP-225

Continuiamo ad occuparci dei modelli inkjet Epson appartenenti alla gamma Expression Home, nello specifico, a quella che è la procedura di cambio cartucce per questi modelli.

Quella che segue è la procedura guidata di sostituzione delle Cartucce sulla Stampante Multifunzione Inkjet Epson Expression Home Xp-225.
Procedura di sostituzione  delle Cartucce da eseguire direttamente dal pannello di controllo dei tasti della Stampante.
Ne esiste anche una procedura da effettuare dal PC mediante il Software della stampante, ma in questo caso ci concentriamo su questa.

Se la spia
goccia-di-inchiostroè accesa,vuol dire che uno o più colori presenti all’interno della stampante sono terminati.
In questo caso per procedere con la sostituzione delle cartucce è necessario premere il pulsante stop.
stop_reset_Epson

 

 

 

Se la spia
goccia-di-inchiostrolampeggia o è spenta, premere il pulsante per sei secondi fino allo spostamento del vano porta cartucce
stop_reset_Epson

 

 

 

A questo punto ha inizio la sostituzione vera e propria delle Cartucce

cambio cartucce xp-2120001

una volta alzato il coperchio della stampante, la stampante si va a fermare sulla cartuccia esaurita, se ci sono più cartucce terminate, gradualmente segnalerà anche le altre, prima di ritornare nella posizione di “Stato Pronto”

 

cambio cartucce xp-2120002

Individuata la o le cartucce terminate, possiamo procedere, con la sostituzione delle stesse.

cambio cartucce xp-2120003

nell’immagine qui di seguito esposta, viene mostrata la procedura di preparazione della cartucce, di base, va tolto il sigillo di protezione della cartuccia, una linguetta che consente “lo sfiato” della cartuccia

 

cambio cartucce xp-2120004

una volta preparata la o le cartucce possiamo installarla nuovamente nella stampante.

cambio cartucce xp-2120005png

chiudere l’unità scanner e premere stop, ha inizio il caricamento dell’inchiostro che potrebbe richiedere fino a 2 minuti.

A volte questa procedura può essere valida,anche se uno o più colori non stampano bene, in quanto la procedura di caricamento dell’inchiostro è un vero e proprio processo di pulizia degli ugelli.

Incoming search terms:

Smontare Testina su una Epson Stylus Photo

Uno dei problemi principali riscontrati con le Stampanti Epson inkjet è senza dubbio quello relativo alla qualità delle stampe,
abbiamo già trattato in passato questo argomento spiegando che nella stragrande maggioranza dei casi il problema è relativo alla testina di stampa e nello specifico agli ugelli di stampa che intasandosi non permettono all’inchiostro di passare, perlomeno non in maniera perfetta quindi la qualità delle stampe può risultare scadente o addirittura pessima.

Abbiamo postato diversi articoli in cui abbiamo spiegato come procedere per la pulizia delle Testine,
lo abbiamo fatto negli articoli in cui abbiamo spiegato la procedura da effettuare da Pc per poter procedere con Pulizia testina e di seguito con Controllo degli ugelli,
una stampa che mostra lo stato attuale dei colori della stampante e se la procedura di Pulizia testina ha iniziato a dare qualche frutto oppure no.

In seguito siamo passati a metodi alternativi,
uno su tutti lapulizia delle testina mediante del liquido sblocca testine, un particolare liquido che serve per sciogliere eventuali incrostazioni negli ugelli,
il vantaggio dell’utilizzo di questo sistema rispetto alla pulizia da PC è che con questo sistema si evita di sprecare inchiostro ed in alcuni casi riesce a dare risultati migliori rispetto alla procedura classica indicata dal produttore.

Se con nessuno di questi sistemi si riesce a risolvere il problema, allora le strade che rimangono da percorrere sono 2,
buttare la Stampante e comprarsene una nuova oppure procedere con la pulizia della testina di stampa manuale,
in parole povere dobbiamo smontare la testina di stampa e sostituirla oppure provare a  pulirla più accuratamente di quanto non abbiamo fatto con il liquido sblocca testina.

Per procedere con lo smontaggio delle Testina bisogna smontare la Stampante, individuare le varie parti che compongono la testina di stampa e quindi di seguito procedere con lo smontaggio,
è un’operazione non semplicissima e generalmente viene effettuata solo nei Centri specializzati Epson,
visto però il costo che può avere un’operazione del genere,
indichiamo una possibile strada alternativa,
non certo facile ma come ultima alternativa a costo zero o quasi,
quella di smontare la testina da soli.

Per eseguire questa procedura invitiamo a dare uno sguardo a questo service manual

Nella parte relativa al disassemblaggio del meccanismo di stampa, troviamo la procedura relativa allo smontaggio della Testina di stampa, per avere un quadro preciso della situazione suggeriamo di dare uno sguardo alle pagine che vanno dalla numero 88 alla numero 92,
con questo non possiamo dare la certezza di risolvere il problema ma sicuramente ci sono maggiori probabilità di riportare la stampante ad una qualità di stampa decente.

Incoming search terms:

Pulizia ordinaria degli ugelli su una Stampante Epson Inkjet

Nel precedente articolo abbiamo capito quali sono i rischi di avere una stampante epson e tenerla ferma per un tempo prolungato,
e cioè l’otturazione degli ugelli che portano ad una scarsa qualità delle stampe,
generalmente se  prendiamo il manuale della stampante oppure lo scarichiamo direttamente dal sito Epson,
quello che ci viene detto nella sezione Risoluzione dei Problemi e di entrare nelle utility di stampa e lanciare ripetutamente dei
cicli di pulizia delle testine,
terminata l’operazione seguirà un secondo avviso in cui viene chiesta una verifica degli ugelli attraverso un Controllo Ugelli.

A volte se fatta in tempo questa procedura può essere risolutiva nel senso che si riesce a rimettere in sesto la stampante ed a tornare ad una qualità di stampa decente,
spesso e volentieri però solo con questa procedura il problema non lo si risolve,
bisogna quindi andare oltre,
di regola fino a qualche tempo fa la tappa successiva era quella di passare direttamente alla manutenzione straordinaria della stampante,
smontando la testina e pulendola da dentro,
sicuramente un operazione alla portata di pochi,
onestamente non riesco ad immaginare una donna con la pazienza di smontare una testina di stampa,
lavarla, pulirla e rimontarla,
di seguito eseguire dei test di stampa 🙂 .

Per ovviare a questo problema vista la domanda crescente nel mercato,
si è pensato di studiare dei liquidi adatti alla pulizia delle testine,
in grado di sciogliere eventuali incrostazioni di inchiostro ma allo stesso tempo senza andare ad aggredire la piastra di silicio delle testina ne tanto meno i contatti in rame.

Questa tipologia di liquido viene chiamato liquido sblocca testine ed è in grado se usato bene di risolvere problemi che spesso la procedura di pulizia testine eseguita da pc oppure direttamente dal pannello di manutenzione stampante non è in grado di fare,
oltretutto l’utilizzo del liquido pulisci testine a differenza della pulizia testine diretta con le cartucce è meno costoso,
in quando insistendo con la pulizia fatta da pc si rischia di consumare al 100% le cartucce senza risolvere il problema ed essendo costretti a comprare nuovamente le cartucce.

Uno dei nomi con i quali viene citato questo liquido e “liquido magico”;
Magic Liquid proprio perché in teoria riesce a risolvere un bel po’ di problemi;
in parte abbiamo gia visto come utilizzare questo liquido concluderemo il discorso nel prossimo post dando uno sguardo a quella che è la composizione chimica del prodotto e cosa lo differenzia da altre tipologie di prodotti analoghi.

Incoming search terms:

SureColor SC‑S60600 scheda tecnica

Epson_SureColor_SC-S60600

 

Continuiamo ad occuparci del modello Epson SureColor SC-S60600, attraverso quella che è la scheda tecnica completa ed aggiornata del prodotto.

Metodo di stampa
Testina di stampa PrecisionCore™ TFP
Tecnologia inchiostri
Ultrachrome® GS3
  • Stampa

    Colori
    Nero, Ciano, Giallo, Magenta
    Capacità tanica inchiostro
    700 ml
    Dimensioni minime goccia
    4,2 pl, con tecnologia Epson Variable-sized Droplet
    Configurazione ugelli
    720 ugelli per il nero, 720 ugelli per ciascun colore
  • Gestione supporti/carta

    Formati carta
    64 ” (162,6 cm)
    Margini di stampa carte in rotolo
    Mod. 1: 5 mm (superiore), 3 mm (destra), 5 mm (inferiore), 3 mm (sinistra)
    Spessore carta compatibile
    0,1 mm – 1 mm
    Fronte-retro
    No
  • Caratteristiche generali

    Consumo energetico
    745 Watt, 445 Watt (in modalità Risparmio energetico), 13 Watt (in standby), 1,8 Watt ECM
    Voltaggio
    CA 100 V – 240 V,50 Hz – 60 Hz
    Dimensioni
    2.620‎ x 1.147 x 1.338 mm (LxPxA)
    Peso
    291 kg
    Potenza acustica
    In funzionamento: 7,7 B (A)
    Livello di rumore
    In funzionamento: 58,5 dB (A) – in standby: 7,9 dB (A)
    Contenuto della confezione
    Driver e altri programmi (CD), Cartucce di inchiostro separate, Manuale di installazione / Sicurezza, Unità principale, Cavo di alimentazione, Guida all’installazione, Manuale di istruzioni, Documenti di garanzia
  • Altre caratteristiche

    Memoria
    Stampante: 512 MB, Rete: 128 kB
    Manutenzione di sistema
    Sistema automatico di pulizia tessuto bagnato
    Emulazioni
    ESC/P-R
  • Varie

    Sistemi operativi supportati
    Mac OS 10.4+, Windows 7, Windows 7 x64, Windows Vista, Windows Vista x64, Windows XP, Windows XP x64
    Garanzia
    24 mesi Assistenza on-site
    Interfacce
    USB 2.0 tipo B, Interfaccia Gigabit Ethernet
  • Stampa

    Risoluzione di stampa
    1.440 x 1.440 dpi
  • LCD e schede di memoria

    Display LCD
    Tipo: a colori, diagonale: 6,9 cm

Come pulire le Testine su una Stampante Brother Inkjet

 

Continua la serie di articoli dedicati alla pulizia delle Testine sulle Stampanti a getto di inchiostro con un articolo dedicato proprio alla procedura di pulizia su Stampanti Multifunzione Brother a getto di inchiostro appartenenti alla serie MFC oppure DCP.

Nel corso degli anni Brother ha apportato molti accorgimenti alle proprie Stampanti portandole ai livelli di Stampanti ben più conosciute e rinomate come HP, Canon ed Epson,
considerando anche  la prolificità per quel che riguarda le periferiche Laser semplici e Multifunzioni possiamo tranquillamente affermare che Brother è a tutti gli effetti tra le aziende migliori del settore nonostante si stia scontrando con colossi veri e propri,
torno a ribadire:
HP, Epson,Canon, Samsung, Lexmark ecc……

Sebbene ormai le nuove inkjet siano abbastanza evolute rimane anche per Brother il problema relativo all’intasamento degli ugelli,
dovuto come al solito a 2 cause principali:
1) inutilizzo prolungato della Stampante che nel medio-lungo periodo porta inesorabilmente all’intasamento degli ugelli e quindi ad una scarsa qualità delle stampe,
oppure
2) utilizzo di Inchiostri Scadenti,
essendo le Cartucce Brother delle semplici taniche di plastiche sulle quali il produttore ad oggi ha scelto di non montare dei chip,
sono quelle più disponibili sul mercato come prodotti “alternativi”,
cioè come prodotti compatibili,
allo stesso modo sono anche le Cartucce più a basso costo,
visto che sui più grossi siti online vedi ad esempio Ebay troviamo stock di Cartucce Brother vendute ad 1 euro,
purtroppo non mi stancherò mai di dire di non fare affidamento a questa tipologia di Cartucce in quanto nella maggior parte dei casi non sono prodotte con inchiostro compatibile al 100% con l’inchiostro originale Brother,
questo vuol dire che nel medio-breve periodo sono altissime le probabilità che l’utilizzo di questa tipologia di Cartucce porti all’intasamento delle Testine di Stampa.

Se infatti da una parte Brother è indietro per quel che riguarda lo sviluppo di chip per le proprie Cartucce,
d’altra parte è stata in grado di produrre delle testine a prova di prodotto originale,
infatti sono veramente poche le cartucce compatibili vendute su queste stampanti che non provocano problemi alla testina di stampa.

Ok,
fin qui abbiamo individuato quelle che sono le cause molto probabili che portano ad avere dei difetti di stampa su queste stampanti,
nel prossimo articolo andremo ad analizzare quelle che possono essere le possibili soluzioni da attuare per poter risolvere il problema e tornare ad utilizzare al meglio la propria stampante.

Se sei tra coloro i quali hai avuto questo problema e sei arrivato a leggere fin qui,
ti chiedo il sacrificio di leggere il prossimo articolo.

Incoming search terms:

Come smontare e pulire la Testina di una Canon Pixma manualmente

 

Nella prima parte di questo articolo abbiamo visto come eseguire una pulizia delle testine su una Stampante Canon direttamente da software,
in questo caso passiamo alla fase successiva,
se i problemi persistono o comunque inizia a vedersi qualche miglioria ma nello specifico c’è qualche colore in condizioni pessime,
possiamo procedere con la pulizia manuale delle testine.

In questo caso la procedura è differente,
bisogna alzare il coperchio della stampante ed attendere che il blocco porta testine si fermi al centro della stampante,
a questo punto prima di tutto togliamo tutte le cartucce,
e le posizioniamo ad una parte sicura possibilmente in luogo in cui non possano macchiare e fare dei danni,
poi procediamo con la rimozione del blocco testina,
in questo caso basterà sollevare la levetta posta su un lato del porta testina e di seguito sganciare la testina di stampa.

Una volta rimossa la testina di stampa si possono intraprendere 2 strade,
aprire con un cacciavite la testina e pulirla da eventuali incrostazioni di inchiostro,
strada non semplice e non alla portata di tutti,
oppure procedere in maniera alternativa,
cioè inserendo del liquido pulisci testine direttamente negli ugelli in maniera tale che il liquido abbia la possibilità di sciogliere eventuali incrostazioni,
è una procedura che possiamo andare a ripetere più volte ed eventualmente controllare dopo alcuni minuti il risultato tamponando la parte bassa della testina su un panno di carta bianca assorbente.

In questo modo possiamo già vedere se ci sono alcuni colori ostruiti o meno,
naturalmente sarà necessaria una “prova del nove“,
cioè inserire nuovamente la testina di stampa nella stampante,
e montare tutte le cartucce rimosse in precedenza,
se possibile attendere qualche minuto in maniera tale che il liquido abbia la possibilità di sciogliere eventuali incrostazioni e lanciare qualche test di stampa alternato eventualmente a dei cicli di pulizia testina.

Di regola la procedura dovrebbe avere un esito positivo anche se questo non è certo,
se per esempio un colore continua a stampare male,
prima di tutto proverei con una cartuccia originale nuova,
anche perché è molto probabile che se ti ritrovi un problema del genere ciò è dovuto all’utilizzo di  cartucce compatibili,
se invece un colore non esce per niente vuol dire un’altra cosa.

Cosa vuol dire?

Leggi il prossimo post correlato.

 

Incoming search terms:

Copyright © All Rights Reserved · Green Hope Theme by Sivan & schiy · Proudly powered by WordPress