Search Results for: stampante epson sx130 non s

Come sostituire le Cartucce Epson SX130

A seguire, la procedura di sostituzione delle Cartucce per la Stampante Multifunzione Epson SX130. Prodotto ormai datato, ma ancora in uso e per il quale abbiamo riscontrato qualche difficoltà per quella che è la procedura di sostituzione delle stesse, soprattutto nell’utenza che utilizza la stampante raramente.
In questo caso viene mostrata la procedura di sostituzione con l’ausilio diretto dei tasti della stampante.

Le figure fanno riferimento alla sostituzione della cartuccia di inchiostro color ciano ma le istruzioni rimangono valide per tutte le cartucce.
Assicurarsi che la spia di alimentazione sia accesa ma non lampeggiante.
Aprire il coperchio documenti e quindi il coperchio delle cartucce.
Premere il tasto di arresto/manutenzione . La testina di stampa si sposta in posizione di sostituzione della cartuccia di inchiostro e la spia di alimentazione inizia a lampeggiare. La cartuccia esaurita viene collocata posizione di sostituzione. Se due o più cartucce sono esaurite, la cartuccia più a sinistra passa nella posizione di sostituzione.
Attenzione:
Per evitare di danneggiare la stampante, non spostare mai manualmente la testina di stampa. Per spostarla premere sempre il tasto di arresto/manutenzione .
Nota:
Non tenere premuto il tasto di arresto/manutenzione per più di tre secondi, altrimenti la stampante potrebbe avviare la pulizia della testina di stampa.
Per risultati ottimali, agitare la nuova cartuccia di inchiostro quattro o cinque volte prima di aprire la confezione.
Rimuovere la nuova cartuccia di inchiostro dalla confezione.
Attenzione:
Fare attenzione a non rompere i gancetti situati sul lato della cartuccia di inchiostro quando la si rimuove dalla confezione.
Non toccare il chip IC verde sul lato della cartuccia. Ciò può causare danni alla cartuccia di inchiostro.
Rimuovere il nastro giallo dalla parte inferiore della cartuccia d’inchiostro.
Attenzione:
È necessario rimuovere il nastro giallo dalla cartuccia prima di installarla; in caso contrario, la qualità di stampa potrebbe diminuire o potrebbe risultare impossibile effettuare la stampa.
Se è stata installata una cartuccia d’inchiostro senza rimuovere il nastro giallo, estrarre la cartuccia dalla stampante, rimuovere il nastro giallo e quindi reinstallarla.
Non rimuovere il sigillo trasparente dalla parte inferiore della cartuccia; in caso contrario, l’inchiostro sarà inutilizzabile.
Non rimuovere o strappare l’etichetta sulla cartuccia, in quanto possono verificarsi fuoriuscite di inchiostro.
Premere l’aletta sul retro della cartuccia di inchiostro che si desidera sostituire. Sollevare la cartuccia in direzione verticale estraendola dalla stampante. Smaltirla in modo appropriato.
Nota:
Se risulta difficile rimuovere la cartuccia, sollevarla con maggiore forza fino a rimuoverla.
Posizionare la cartuccia d’inchiostro nell’apposito supporto con la parte inferiore rivolta verso il basso. Quindi, spingere verso il basso la cartuccia fino a farla scattare in posizione.
Premere il tasto di arresto/manutenzione . Se due o più cartucce sono esaurite, la cartuccia esaurita successiva passa nella posizione di sostituzione dopo aver premuto il tasto di arresto/manutenzione . Ripetere per sostituire altre cartucce di inchiostro secondo necessità. Dopo aver sostituito tutte le cartucce esaurite e premuto il tasto di arresto/manutenzione , la stampante sposta la testina di stampa e inizia a caricare il sistema di distribuzione dell’inchiostro. Questo processo richiede circa un minuto e mezzo per essere completato. La spia di alimentazione smette di lampeggiare e rimane accesa, mentre la spia dell’inchiostro si spegne.
Chiudere il coperchio delle cartucce e quindi il coperchio documenti.
Attenzione:
La spia di alimentazione continua a lampeggiare durante il caricamento dell’inchiostro. Non spegnere mai la stampante mentre questa spia sta lampeggiando. Ciò potrebbe causare il mancato completamento del caricamento dell’inchiostro.
Nota:
Se la spia dell’inchiostro lampeggia o è accesa dopo lo spostamento della testina di stampa in pozione di riposo, la cartuccia di inchiostro potrebbe non essere installata in modo corretto. Premere nuovamente il tasto di arresto/manutenzione , premere la cartuccia fino allo scatto in posizione e quindi chiudere il coperchio delle cartucce in modo saldo.

Incoming search terms:

Come cambiare le cartucce di una Epson SX125

A seguire, la procedura di sostituzione delle Cartucce per la Stampante Multifunzione Epson SX125. Prodotto ormai un po’ datato, ma ancora in uso e per il quale abbiamo riscontrato qualche difficoltà per quella che è la procedura di sostituzione delle stesse.
In questo caso viene mostrata la procedura di sostituzione con l’ausilio diretto dei tasti della stampante.

Le figure fanno riferimento alla sostituzione della cartuccia di inchiostro color ciano ma le istruzioni rimangono valide per tutte le cartucce.
Assicurarsi che la spia di alimentazione sia accesa ma non lampeggiante.
Aprire il coperchio documenti e quindi il coperchio delle cartucce.
Premere il tasto di arresto/manutenzione . La testina di stampa si sposta in posizione di sostituzione della cartuccia di inchiostro e la spia di alimentazione inizia a lampeggiare. La cartuccia esaurita viene collocata posizione di sostituzione. Se due o più cartucce sono esaurite, la cartuccia più a sinistra passa nella posizione di sostituzione.
Attenzione:
Per evitare di danneggiare la stampante, non spostare mai manualmente la testina di stampa. Per spostarla premere sempre il tasto di arresto/manutenzione .
Nota:
Non tenere premuto il tasto di arresto/manutenzione per più di tre secondi, altrimenti la stampante potrebbe avviare la pulizia della testina di stampa.
Per risultati ottimali, agitare la nuova cartuccia di inchiostro quattro o cinque volte prima di aprire la confezione.
Rimuovere la nuova cartuccia di inchiostro dalla confezione.
Attenzione:
Fare attenzione a non rompere i gancetti situati sul lato della cartuccia di inchiostro quando la si rimuove dalla confezione.
Non toccare il chip IC verde sul lato della cartuccia. Ciò può causare danni alla cartuccia di inchiostro.
Rimuovere il nastro giallo dalla parte inferiore della cartuccia d’inchiostro.
Attenzione:
È necessario rimuovere il nastro giallo dalla cartuccia prima di installarla; in caso contrario, la qualità di stampa potrebbe diminuire o potrebbe risultare impossibile effettuare la stampa.
Se è stata installata una cartuccia d’inchiostro senza rimuovere il nastro giallo, estrarre la cartuccia dalla stampante, rimuovere il nastro giallo e quindi reinstallarla.
Non rimuovere il sigillo trasparente dalla parte inferiore della cartuccia; in caso contrario, l’inchiostro sarà inutilizzabile.
Non rimuovere o strappare l’etichetta sulla cartuccia, in quanto possono verificarsi fuoriuscite di inchiostro.
Premere l’aletta sul retro della cartuccia di inchiostro che si desidera sostituire. Sollevare la cartuccia in direzione verticale estraendola dalla stampante. Smaltirla in modo appropriato.
Nota:
Se risulta difficile rimuovere la cartuccia, sollevarla con maggiore forza fino a rimuoverla.
Posizionare la cartuccia d’inchiostro nell’apposito supporto con la parte inferiore rivolta verso il basso. Quindi, spingere verso il basso la cartuccia fino a farla scattare in posizione.
Premere il tasto di arresto/manutenzione . Se due o più cartucce sono esaurite, la cartuccia esaurita successiva passa nella posizione di sostituzione dopo aver premuto il tasto di arresto/manutenzione . Ripetere per sostituire altre cartucce di inchiostro secondo necessità. Dopo aver sostituito tutte le cartucce esaurite e premuto il tasto di arresto/manutenzione , la stampante sposta la testina di stampa e inizia a caricare il sistema di distribuzione dell’inchiostro. Questo processo richiede circa un minuto e mezzo per essere completato. La spia di alimentazione smette di lampeggiare e rimane accesa, mentre la spia dell’inchiostro si spegne.
Chiudere il coperchio delle cartucce e quindi il coperchio documenti.
Attenzione:
La spia di alimentazione continua a lampeggiare durante il caricamento dell’inchiostro. Non spegnere mai la stampante mentre questa spia sta lampeggiando. Ciò potrebbe causare il mancato completamento del caricamento dell’inchiostro.
Nota:
Se la spia dell’inchiostro lampeggia o è accesa dopo lo spostamento della testina di stampa in pozione di riposo, la cartuccia di inchiostro potrebbe non essere installata in modo corretto. Premere nuovamente il tasto di arresto/manutenzione , premere la cartuccia fino allo scatto in posizione e quindi chiudere il coperchio delle cartucce in modo saldo.

Incoming search terms:

Cartucce ricaricabili per Epson Workforce Pro

Cartucce_Ricaricabili_Workforce_Pro

Dopo tanto parlare di stampanti epson workforce pro e di Cartucce, non potevano mancare alcune richieste,
tra quelle più frequenti ce ne sono alcune riguardanti le cartucce ricaricabili auto-resettanti per queste stampanti,
se ci chiedete se sono già disponibili la risposta è si,
o meglio dando uno sguardo online abbiamo visto che sono già disponibili presso alcuni store specializzati in questo genere di prodotti.

Se poi ci chiedete in merito alla qualità di queste cartucce o meglio degli inchiostri utilizzati su queste cartucce,
ad oggi possiamo fornire poche informazioni,
una cosa comunque è certa e cioè che difficilmente la resa cromatica può essere identica alla resa cromatica degli inchiostri a pigmenti
Epson durabrite,
che poi utilizzando le Cartucce ricaricabili con queste si riesca a risparmiare, questo è un altro discorso,
una cosa comunque è certa e cioè che le Stampanti Workforce Pro di Epson anche utilizzando cartucce originali sono in grado di garantire un ottimo costo copia.

Per quel che concerne poi il funzionamento di queste cartucce ricaricabili, possiamo dire che  il funzionamento è praticamente identico al funzionamento della stragrande maggioranza delle cartucce vuote ricaricabili auto-resettanti,
generalmente al primo acquisto bisogna necessariamente acquistare delle taniche vuote,
in questo caso è necessario comprarle tutte e 4,

in più a parte dobbiamo comprare anche gli inchiostri che anche in questo caso saranno 4,
nero, ciano, magenta e giallo, per ottenere un costo copia che si più basso rispetto al costo delle cartucce originali sarà comunque necessario acquistare dei flaconcini di inchiostri almeno da 100ml,
una volta che abbiamo cartucce ed inchiostro possiamo procedere con la ricarica delle stesse ed la successiva installazione nella stampante.


Cartucce_Epson_Ricaricabili

In questo caso sarà necessario che tutte e 4 le cartucce ricaricate siano installate in contemporanea,
se ad esempio proviamo ad installare metà cartucce classiche e metà cartucce ricaricabili è garantito il mancato riconoscimento di tutte le cartucce e quindi la stampante rimarrà bloccata,
installandole tutte e 4 contemporaneamente,
entrerà in funzione il chip auto-resettante che permette alle cartucce di riprogrammarsi in maniera automatica ad ogni ricarica.

Per  quel che concerne la procedura di ricarica al momento non abbiamo guide specifiche,
però è possibile prendere come buone alcune vecchie guide che in passato hanno riguardato altri codici di cartucce epson.

Abbiamo detto che le cartucce auto-resettanti vanno installate contemporaneamente altrimenti il rischio è il mancato riconoscimento,
è doveroso però mettere bene in chiaro alcuni concetti in merito alla gestione di queste cartucce,
e per farlo avremo bisogno di un ulteriore articolo!

Punto di Ricarica Cartuccia Epson T1281

 

Nel corso di questi primi mesi di nascita del Blog abbiamo ricevuto diverse richieste che riguardavano la procedura di Ricarica per le Cartucce Epson T1281 series,
per esser precisi le Cartucce che troviamo attualmente a catalogo sulla serie di Stampanti Epson Stylus SX ed Epson Stylus Office BX;
nello specifico la richiesta più ripetuta era quella riguardante il punto preciso di Ricarica di queste Cartucce,
proprio per via dell’incessante richiesta, torniamo ancora una volta sull’argomento per sottolineare ciò che è stato diverse volte attraverso le pagine di Stampanti Epson.

Tutta la nuova generazione di Cartucce Epson e quindi nello specifico anche questa tipologia di Cartucce Epson t1281 non è ricaricabile,
per quanto sulla rete ci siano delle fantomatiche guide che spiegano come fare,
la nostra risposta definitiva a riguardo è che questa serie di Cartucce per via della complicata struttura interna non è ricaricabile,
quindi se sei anche tu tra coloro i quali sono passati attraverso questo blog proprio con la speranza di trovare questa guida ti consiglio di abbandonare l’idea,
però!

Allo stesso tempo posso dirti che esistono delle via alternative se proprio sei intenzionato ad intraprendere la via della Ricarica per queste Cartucce Epson T1281,
la prima in assoluto è quella dell’utilizzo di Cartucce Vuote Ricaricabili possibilmente autoresettanti,
di questa serie di Cartucce abbiamo parlato diverse volte,
nei mesi scorsi quindi non vado ad intraprendere questo discorso anche perché se dai uno sguardo nell’apposita categoria dedicata proprio alle Cartucce Ricaricabili per Stampanti Epson troverai proprio alcuni articoli dedicati proprio alle Cartucce ricaricabili Epson T1281 per stampanti Epson SX125 ed SX130,
puoi quindi iniziare da qui per intraprendere il discorso relativo alla Ricarica di queste Cartucce.

Per quanto riguarda le Cartucce Ricaricabili di nuova generazione mi preme solo sottolineare che devi utilizzarle per forza tutte insieme,
e non insieme ad esempio ad altre Cartucce originali o compatibili in quanto le Cartucce ricaricabili non verrebbero riconosciute sulla stampante e quindi non avresti modo di poterle utilizzare,
ciò è necessario per il corretto Reset del chip di queste Cartucce,
che vengono proprio prodotte e commercializzate in maniera tale da poter esser ricaricate a differenze delle Cartucce originali e di una parte di quelle compatibili che per motivi puramente commerciali vengono rese delle Cartucce usa e getta.

Incoming search terms:

Elenco delle Stampanti Epson compatibili con Cartucce T1281 series

 

Con questo articolo cerchiamo di aprire una nuova categoria del blog,
quella dedicata alla compatibilità di alcuni codici di cartucce Epson con i modelli di Stampanti,
questo perché con tutti i modelli presenti nel catalogo Epson senza considerare  i modelli che sono usciti fuori catalogo ma che ancora in parte vengono utilizzati dagli utenti e per i qauli sono quindi ancora disponibili le cartucce,
si rischia di fare una gran confusione.

Proprio per questo cercheremo di mettere in chiaro le cose e verificare le compatibilità tra Cartucce e Stampanti Epson,
anche perché alcuni codici di cartucce che sono intercambiabili per alcuni modelli non lo sono invece su altri modelli,
insomma non è sempre semplice capire quali sono le Cartucce utilizzabili sulla propria stampante.

Certamente si potrebbe continuare ad acquistare lo stesso codice di cartucce che hai trovato nella stampante in dotazione al primo acquisto,
però bisogna considerare che nella stragrande maggioranza dei casi quei codici di Cartucce sono a capacità ridotta o bassa capacità,
quindi hanno una durata certamente inferiore rispetto ad altri codici di Cartucce.

Se quindi uno dei problemi maggiori è la scarsa durata delle proprie Cartucce Epson,
e bene conoscere se e quali sono i codici di cartucce che permettono di stampare in più abbattendo i costi di gestione.

Partiamo dunque con uno dei codici di Cartucce Epson che attualmente hanno più alta rotazione,
la serie di cartucce T1281/1282/1283/1284,
i modelli di Stampanti Epson inkjet che sono compatibili con questa serie di cartucce sono i seguenti:

Epson S22;
Epson SX125, SX130, SX230, SX235W
Epson SX420W, SX425W, SX430W, SX435, SX438W,SX440W, SX445W,
Epson BX305F, BX305FW.

Essendo la serie T1281 una serie di cartucce attualmente utilizzata su modelli di stampanti in produzione,
non è detto che nel giro di qualche mese possano esser compatibili anche con nuovi modelli di stampanti,
soprattutto appartenenti alla gamma di Stampanti Epson Stylus SX e Stylus Office BX,
ad oggi questo non è dato sapere,
ciò non toglie che non appena avremo informazioni a riguardo andremo a fare un aggiornamento proprio all’articolo qui postato!

 

Incoming search terms:

Ciss a ricarica continua per Epson Stylus Photo a 6 colori

 

Come promesso nell’articolo riguardante le cartucce ricaricabili epson a 6 colori per la serie T0801,
andiamo velocemente a vedere un altra possibile soluzione che ti permette eventualmente di abbattere i costi di gestione,
questa soluzione è il sistema a ricarica continua di inchiostro denominato CISS,
grazie a questo sistema si possono utilizzare dei serbatoi esterni di inchiostro attraverso i quali arriva inchiostro direttamente alle cartucce con dei tubicini esterni.

La differenza sostanziale rispetto alle cartucce ricaricabili autoresettanti è che con i CISS è possibile inserire molto più inchiostro nei serbatoi esterni e di conseguenza abbattere notevolmente quelli che sono i costi di gestione stessi.

Come tutti i sistemi anche questo a dei pro e dei contro,
se da una parte abbiamo il vantaggio di poter utilizzare dei serbatoi ad altissima quantità di inchiostro che permettono di gestire elevati volumi di stampe abbattendo drasticamente quelli che sono i costi di gestione,
dall’altro bisogna segnalare il fatto che la vita di un Ciss è appesa ad un filo essendo infatti un sistema che utilizza dei chip autoresettanti,
questi potrebbero anche andare in corto circuito e non essere più riconosciuti dalla stampante,
in quel caso hai solo una strada,
cioè sostituire tutto il CISS oppure inserire le cartucce nuove.

Tieni bene a mente quindi proprio questo genere di problema,
questo è infatti uno dei problemi maggiori che può avere il sistema a ricarica continua di inchiostro,
proprio per questo consigliamo nuovamente come in un articolo precedente in cui abbiamo trattato lo stesso argomento di procedere all’acquisto di un Ciss solo se è possibile eventualmente recuperare i microchip delle cartucce andate in corto circuito che non vengono lette dalla stampante oppure è possibile sostituire proprio la tanica stessa,
operazione un po’ più complicata ed alla portata di una cerchia veramente ristretta di utenti.

Se sei riuscito a risolvere anche questo problema,
allora vuol dire che siamo giunta proprio alla fine di questo argomento,
resta soltanto la corretta procedura di ricarica che scopriremo nel prossimo post

Stampanti Epson Stylus serie SX230 e 235W

 

Come promesso entriamo subito nel merito di quelli che sono i modelli Epson serie SX attualmente disponibili a catalogo,
come anticipato saltiamo le stampanti SX125 ed SX130 in quanto abbiamo già parlato di questi modelli e sui quali ritorneremo più in là,
andiamo a vedere la serie successiva nella quale troviamo 2 differenti modelli,
rispettivamente Epson SX230 ed Epson SX235W,
per quanto riguarda questi modelli ci attestiamo attualmente su una fascia di prezzo media di 60 euro  al pubblico sia per la versione normale che per quella wireless.

Un prezzo comunque molto buono,
di poco superiore alla serie SX130 ma comunque da consigliare sicuramente al di la delle migliori prestazioni che vedremo a breve,
anche per il solo fatto che su questa serie possiamo andare ad utilizzare anche cartucce T1291 che hanno un costo copia più basso rispetto alla versione standard T1281 sia per quanto riguarda le cartucce originali che per le compatibili.

Per quanto riguarda le caratteristiche tecniche abbiamo:
Velocità di 30PPM in BN e 15PPM a colori con una velocità di 72 secondi per la stampa di una Foto Formato 10×15 senza bordi,
una risoluzione di stampa 5760×1400 dpi con Tecnologia Resolution Performance Management,
ampio display LCD da 3.6 pollici con entrata per la stragrande maggioranza delle schede di memoria che permette di stampare volendo senza l’ausilio del Pc,
Scanner da 1200×2400 dpi dotato di software ABBY Fine Reader OCR compatibile sia con sistemi windows che sistemi Mac.

Da segnalare anche una riduzione drastica di quelle che sono le dimensioni stesse della stampante che pur essendo un Multifunzione 3 in 1 si riduce di quasi il 40% rispetto a quelle che sono le dimensioni dalla precedente serie di stampanti epson stylus.

Insomma la serie SX230/235W pur essendo un Multifunzione entry level,
comunque di fascia bassa rimane una buona soluzione di acquisto per un prodotto da utilizzare in ambiente domestico,
vista la possibilità di utilizzare cartucce con una durata discreta essendo le cartucce T1291x4 delle cartucce in grado di superare 300 pagine per colore.

Da consigliare assolutamente rispetto alla serie SX130

Incoming search terms:

Come Ricaricare le Cartucce Epson per SX130 autoresettanti

 

Dopo aver dedicato un lungo articolo introducendo l’entrata a catalogo di una nuova serie di Cartucce Autoresettanti Ricaricabili per Epson SX 125 ed Epson SX 130 quindi Cartucce della serie T1281 e T1291,
andiamo a vedere la procedura vera e propria per la ricarica di queste Cartucce.

Per prima cosa,
ancora una volta sottolineiamo che per un corretto utilizzo di questa serie di Cartucce è necessario che queste lavorino tutte insieme,
non è possibile quindi utilizzare un misto di Cartucce Autoresettanti e di Cartucce normali che siano esse cartucce originali oppure compatibili cambia ben poco.

Compreso questo,
passiamo alla Procedura vera e propria di Ricarica:


le Cartucce sono trasparenti e senza spugna quindi e ben visibile la quantità di inchiostro presente di volta in volta nel serbatoio,
per la Ricarica inizialmente bisogna togliere soltanto il tappo di plastica che trovi nella figura in alto e procedere con la Ricarica dell’inchiostro;
terminata questa operazione si chiude nuovamente la Cartuccia e la si può inserire nella Stampante.

Come puoi ben vedere la procedura di Ricarica è molto semplice,
almeno per quel che riguarda la prima Ricarica,
il discorso cambia dalla seconda Ricarica,
in questo caso una volta che inizialmente abbiamo levato il sigillo di sfiato della cartuccia questa rimane libera,

il sigillo però in fase di Ricarica va tappato per evitare perdite repentine di inchiostro,
per questo è opportuno chiuderlo temporaneamente con un po’ di nastro,
se Nastro Isolante è meglio ancora,
idem per il foro in basso da cui fuoriesce inchiostro,
anche in questo caso in fase di Ricarica è necessario chiudere il foro con un po’ di Nastro,
una volta terminata l’operazione possiamo levare i nastri con i quali abbiamo sigillato temporaneamente le Cartucce ed inserire le stesse nella stampante.

Al resto penseranno i chip delle cartucce che via via continueranno a segnalare la cartuccia come piena o quasi nonostante si continui a stampare sempre con la stessa cartuccia,
per quanto riguarda invece la quantità di inchiostro da inserire questa in media può variare da 12 a 15ml di inchiostro per ricarica,
è opportuno magari non ricaricare al massimo le cartucce visto che comunque possiamo tenerle sottocontrollo in maniera semplice.

Comunque stiamo parlando di una quantità di inchiostro doppia se non tripla come nel caso delle cartucce a colori rispetto alle cartucce nuove originali serie T1281/T1285,
quindi finalmente un risparmio che ti permette di stampare quello che vuoi senza patemi e senza spendere un capitale.

Incoming search terms:

Cartucce Ricaricabili Epson T1281 e T1291

 

Uno dei problemi più sentiti e di cui più si lamentano gli utenti che utilizzano questa serie di Stampanti Epson sulle quali troviamo
Cartucce T1281 e T1291 è quello relativo alla durata delle Cartucce,
proprio per questo abbiamo deciso di dedicare una serie di articoli dedicati proprio alla risoluzione di questo problema;
abbiamo iniziato con un articolo dedicato ai Ciss per Stampanti Epson SX125/130,
grazie all’installazione del Ciss che se non lo sai è un sistema fatto da Cartucce e Serbatoi esterni che mediante dei tubicini portano inchiostro direttamente dai serbatoi alle cartucce,
è possibile abbattere notevolmente quelli che sono i costi di gestione della propria stampante e finalmente sentirsi più libero di poter stampare quello che si vuole senza patemi d’animo e senza il timore di spendere un sacco di soldi.

Se i Ciss probabilmente sono il sistema migliore per abbattere il costo copia su una Epson,
è anche vero che spesso possono dare dei problemi,
ne ho parlato diverse volte con articoli proprio specifici sui pro e contro dei Sistemi a Ricarica Continua di Inchiostro,
proprio per questo come seconda opzione proponiamo la possibilità di acquistare delle Cartucce Vuote Ricaricabili ed autoresettanti.

In pratica questa tipologia di Cartucce a differenza delle Cartucce classiche originali o compatibili sono costruite in maniera tale da poter mantenere l’inchiostro iniettato mediante una siringa nel serbatoio della cartuccia senza particolari problemi,
inoltre questa tipologia di cartucce è dotata di microchip autoresettanti,
questo significa che alla riaccensione della stampante questi si Resettano in automatico e continuano a segnalare le Cartucce come piene o quasi anche se si continua ad utilizzare sempre lo stesso vuoto.

Inutile sottolineare l’enorme vantaggio di questa tipologia di cartucce visto che utilizzando cartucce normali non è possibile resettarle e quindi una volta terminate comportano il blocco totale della stampante,
fino a quando non verranno sostituite con cartucce nuove.

E’ Possibile Ricaricare queste Cartucce a vita?

Risp: NO,
è possibile comunque ricaricarle diverse volte anche 10 volte,
considerando che in genere una cartuccia del genere può esser ricaricata almeno con il doppio dell’inchiostro per il nero e quasi il triplo per il colore,
ciò vuol dire almeno 20/30 cambi cartucce comprando solo l’inchiostro necessario.

Si possono utilizzare contemporaneamente Cartucce Ricaricabili e Originali?

Risp: NO,
per funzionare questa tipologia di cartucce è necessario utilizzarle tutte insieme,
solo in questo modo può esser garantito il completo reset del microchip.

A nostro avviso comunque questa può essere una validissima soluzione per coloro i quali hanno la necessità di stampare molto con queste Cartucce,
proprio per questo nel prossimo articolo vedremo la procedura di ricarica vera e propria;
se ti interessa l’argomento e penso proprio di si allora ti consiglio di rimanere attaccato al blog!!!

Come installare un Ciss per Stampanti Epson SX125 ed SX130

 

La linea più commerciale di stampanti multifunzioni Epson attualmente presenti a catalogo è
quella riguardante i modelli Epson Stylus SX,
nello specifico troviamo a catalogo 2 multifunzioni che hanno avuto un grosso successo dal punto di vista delle vendite visto che appartengono alla categoria di Stampanti Epson entry level  per eccellenza con un prezzo medio di acquisto che in alcuni casi abbiamo visto scendere anche a 40 euro;
peccato però che non tutti gli utenti siano rimasti particolarmente soddisfatti da questa serie di prodotti,
non tanto per quelle che sono le prestazioni delle periferiche,
tutto sommato ci può anche stare che una stampante con quel prezzo non sia altamente performante,
il problema principale degli utenti è quello relativo alla gestione degli inchiostri,
se è vero infatti che la serie T1281 unica serie di cartucce utilizzabili su questi 2 modelli SX sia tra quelle più a buon mercato,
con prezzo medio di 10 euro circa,
è anche vero che le cartucce durano veramente poco.

Proprio per questo molti utenti che comunque anche in ambiente domestico hanno la necessità di stampare con un certa frequenza si sono messi alla ricerca di soluzioni alternative,
“quella” che riesce maggiormente ad abbattere i costi di gestione di questi prodotti è l’installazione e l’utilizzo dei Ciss,
cioè quei sistemi a ricarica continua di inchiostro che permettono di prelevare costantemente inchiostro da dei serbatoi esterni e portarli fino alle cartucce.

Per poter funzionare un sistema Ciss del genere ha la necessità di utilizzare dei Chip autoresettanti,
questo vuol dire che alla riaccensione della stampante il chip si riprogramma automaticamente facendo si che le cartucce vengano riconosciute come piene.

L’installazione del Ciss non è comunque un’operazione semplicissima,
proprio per questo ci avvaliamo di uno dei migliori Video prelevati su Youtube che mostra all’utente come va installato correttamente il Ciss e come fare per farlo funzionare,
non perdere altro tempo, se ancora non lo hai fatto,
lancia il Video!!!

Esiste anche un’altra alternativa all’utilizzo del Ciss per le Cartucce Epson T1281/T1291,
ed è l’utilizzo di Cartucce Vuote Ricaricabili Autoresettanti,
un’altra soluzione da tenere seriamente in considerazione per coloro i quali hanno comprato questa serie di Stampanti ma hanno il problema della durata delle Cartucce che hanno poco inchiostro al loro interno,
cercheremo di analizzare questa altra soluzione nel prossimo post.

Ti consiglio di rimanere sintonizzato perché questa potrebbe esser per te la soluzione ideale!!!

Copyright © All Rights Reserved · Green Hope Theme by Sivan & schiy · Proudly powered by WordPress