Le Cartucce Epson durano meno di quanto dichiarato?

 

Cartucce_Ricaricabili_Epson_

Da quanto è nato questo blog oltre un anno fa abbiamo cercato sempre di mantenere una linea neutrale,
abbiamo parlato quasi sempre dei nuovi modelli lanciati da Epson, la nuova gamma di stampanti sia  inkjet che laser cercando di sottolineare quelli che sono i pregi ed i difetti di questi prodotti.

I pregi che non finiremo mai di sottolineare sono relativi alla qualità eccezionale delle stampe, frutto di anni di lavoro che hanno portato Epson probabilmente a diventare il brand numero 1 per la stampa di fotografie se non l’unico sicuramente insieme a Canon il migliore.

Dall’altra parte abbiamo sempre detto che per alcuni modelli le cartucce durano realmente poco,
sicuramente c’è stata una svolta con il lancio delle nuove epson workforce pro, la prima vera e propria linea di stampanti business lanciata da Epson, con cartucce ad altissima capacità che possono arrivare a stampare anche 3400 pagine per colore,
ma allo stesso tempo ci sono ancora modelli sui quali le cartucce perlomeno dal punto di vista della durata durano realmente poco.

In questo caso ci riferiamo alle Cartucce per Stampanti Expression Premium ed Expression photo che comunque non sono delle stampanti indirizzate per utenza domestica, bensì per un utente che in media deve stampare con un certa continuità.

Il problema che noi abbiamo riscontrato e sul quale vorremmo aprire un dibattito è proprio relativo alla resa di queste Cartucce,
perché si da una parte il produttore ci dice che le cartucce durano 300/400 a volte anche 700 copie per le cartucce XL, ma spesso e volentieri non è così,
per il semplice fatto che basta qualche ciclo di pulizia o qualche chiusura ed apertura della stampante in più per scaricare le cartucce senza nemmeno utilizzarle.

Già forse qualcuno ancora non lo sapeva, ma è così, a volte basta anche soltanto spegnere e riaccendere la stampante per far partire in automatico un ciclo di pulizia automatico che va a a consumare qualche piccola percentuale di inchiostro che sommato a tutte le accensioni della stampante nell’arco di qualche mese portano all’eaurimento definitivo delle cartucce.

Su questo ci piacerebbe sapere cosa ne pensate, perché a nostro avviso prima o poi i produttori dovranno muoversi in maniera tale da eliminare questo problema che non è solo di Epson ma di tutti quei modelli di stampanti che utilizzano cartucce a colori separate, senza testina di stampa.

 

Incoming search terms:

Trucco per consumare completamente le Cartucce Epson

Reset_Chip_Cartucce_Epson

Più di un lettore del blog ci sta chiedendo informazioni circa la possibilità di trovare una soluzione al fatto che spesso e volentieri le cartucce utilizzate su Stampanti Epson inkjet non vengono sfruttate del tutto,
con la conseguenza che si è costretti a cambiarle nonostante al loro interno ci sia ancora una piccola quantità di inchiostro,
purtroppo però non sempre è possibile trovare delle soluzioni a questo problema.

Diversi mesi fa abbiamo già trattato l’argomento ed abbiamo spiegato che le stampanti epson a getto d’inchiostro nella stragrande maggioranza dei casi vengono programmate in maniera tale che una volta installata una cartuccia è raggiunto un determinato numero di passaggi in un dato punto della stampante,
il contatore della stampante rileva che la cartuccia è esaurita e che quindi bisogna procedere con la sostituzione della stessa,
fin qui non ci sarebbe nulla di male se non altro che una volta estratta la cartuccia ci si rende conto che quasi sempre un po’ d’inchiostro all’interno delle cartucce è presente,
in alcuni casi addirittura se il chip della cartuccia è difettosa,
in questo caso parliamo di cartucce compatibili,
la cartuccia può risultare vuota dopo poche stampe ma in realtà non lo è quindi si rischia di tirar fuori la cartuccia dalla stampante e rendersi conto che questa è ancora piena e tra l’altro perde pure inchiostro.

Il problema ad oggi sorge sulla nuova generazione di cartucce epson,
nello specifico su tutti parliamo dei codici Epson 18 cartucce utilizzate sui modelli più economici Epson Expression Home,
Epson 16 cartucce utilizzate su alcuni modelli worforce,
Epson 24 Cartucce fotografiche per Epson Expression Photo ed Epson 26 Cartucce utilizzate su Stampanti Epson Expression Premium,
in tutti questi casi ad oggi non siamo a conoscenza di possibili reset da effettuare su tali cartucce ne tanto meno dovrebbero esserci presenti dei Chip resetter per queste Cartucce,
qualora dovessero uscire dei Resettatori allora l’unica possibilità potrebbe essere quella di procedere con il reset del chip delle cartucce che risultano scariche.

La procedura di Reset con il Resettatore è una procedura che noi abbiamo spiegato più volte ed è proprio il trucco che noi abbiamo più volte segnalato come possibile alternativa alla sostituzione delle cartucce scariche,
primo per poter sfruttare fino in fondo l’inchiostro presente nelle cartucce stesse,
secondariamente perché se proprio si vuole evitare la sostituzione delle cartucce su stampanti di vecchia generazione epson,
il trucco più semplice da attuare è proprio quello di azzerare il chip delle cartucce e procedere con la stampa solo in bianco e nero senza necessariamente sostituire i colori terminati.

Questa è ad oggi la situazione riguardante le cartucce inkjet epson,
rimane comunque un dibattito aperto anche e soprattutto a coloro i quali vorranno segnalarci alternative oppure eventuali scoperte a ciò che ora abbiamo segnalato.

Incoming search terms:

Copyright © All Rights Reserved · Green Hope Theme by Sivan & schiy · Proudly powered by WordPress